Volley, Superlega 2021 finale play-off gara4. Civitanova vuole chiudere ma Perugia può rialzarsi

La Lube Civitanova è nella situazione ideale in questa serie di finale dei play-off scudetto di Superlega 2021. Avanti 2-1, i marchigiani possono chiudere tra le mura amiche domani alle 18 in gara4 contro una Sir Safety Perugia che in gara3 si è dovuta inginocchiare in fretta allo strapotere dei rivali e ora deve fare i conti con una situazione psicologica non semplice.

I marchigiani partono con i favori del pronostico e sanno bene di essere l’ago della bilancia. La squadra di Gianlorenzo Blengini ha fatto il bello e il cattivo tempo nelle tre partite fin qui disputate e l’impressione è che si proseguirà su questo piano anche da ora in poi. Quando la Lube riesce ad essere efficace in battuta e contenere l’efficacia del servizio di Perugia la partita sembra segnata a favore della squadra marchigiana che, sia in gara1 che in gara3 ha marcato una netta differenza fra sè e i rivali (se si esclude il secondo set della prima sfida).

La Sir Safety, dunque, scende in campo con due tipologie di pressione: da una parte è spalle al muro, visto che deve per forza vincere le prossime due partite per portare a casa lo scudetto ed evitare un’altra stagione al limite del fallimentare, dall’altra sa che per ottenere due vittorie deve giocare al massimo delle sue potenzialità come probabilmente ha fatto in gara2, nella quale i rischi in battuta hanno pagato non poco mandando in tilt la ricezione ed il sistema di gioco degli avversari. L’impressione, dunque, è che Civitanova possa vincere anche non al massimo delle sue potenzialità, Perugia invece non può abbassare di un millimetro il livello massimo di gioco che può sviluppare in questa fase e farlo per due partite a fila è impresa alquanto complicata ma non impossibile.

In questa serie non si è ancora visto il “vero” Leon, quello straripante capace di fare la differenza anche al servizio, dove invece è risultato decisivo Plotnytskiy, giocatori come Russo e Atanasijevic, a lungo in panchina quest’anno, stanno trovando in questa fase il ritmo partita ma vederli al massimo delle loro potenzialità prima domani e poi martedì in una eventuale gara5 sarà molto difficile. Travica, infine, sta facendo fatica in un contesto che, da tanto tempo, non era suo. Anche lui, dall’alto della sua esperienza e classe, ha faticato non poco a gestire la situazione mercoledì sera, perdendo precisione ed efficacia nelle giocate, mentre dall’altra parte De Cecco in regia faceva il bello e il cattivo tempo, facendo giostrare a piacimento i suoi attaccanti.

Tutto come mercoledì nelle formazioni di partenza delle due squadre in gara. Civitanova si affiderà a De Cecco in regia, Rychlicki opposto, Anzani e Simon centrali e Juantorena e Leal in banda con Balaso libero. In casa Perugia sarà ancora Atanasijevic (nella speranza che i cinque set di domenica non gli abbiano tolto troppe energie, vista la scarsa abitudine agli impegni ravvicinati) in diagonale con Travica nello starting seven, i centrali Solè e Russo, le bande Leon e Plotnytskiy, decisivo domenica scorsa al servizio, e il libero Colaci. Si gioca domani, sabato 24 aprile, alle 18.

Foto LiveMedia/Loris Cerquiglini

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Tennistavolo, Preolimpico 2021: fuori agli ottavi Piccolin e Bobocica. Rientreranno in gioco con Vivarelli nella terza fase

F1, Red Bull lavora in grande. Nasce la struttura per diventare anche motoristi dal 2025