Tuffi, i convocati dell’Italia per la Coppa del Mondo di Tokyo. In palio i pass olimpici

Il momento del raccolto è arrivato, dopo un’attesa infinita, quattro rinvii, polemiche e rinunce all’ultimo, causa Covid-19: dall’1 al maggio, al Tokyo Aquatics Centre, lo stesso dei Giochi Olimpici, ma mai testato finora da nessuno, andrà in scena la Coppa del Mondo FINA 2021, con in palio gli ultimi pass a cinque cerchi.

E l’Italia, due podi a Rio 2016 con Tania Cagnotto (trampolino 3 metri) e la coppia Cagnotto-Dallapé (nel trampolino synchro da tre metri) al momento di pass ne possiede solo uno, quello di Noemi Batki, finalista agli ultimi Mondiali di Gwangju 2019 dalla piattaforma dieci metri. Fine. Per tutti gli altri l’ultima occasione arriva adesso, in Giappone, e andrà colta al volo. Possibilmente.

La Nazionale azzurra è partita ieri mattina, lunedì 26 aprile, alla volta del Giappone, dopo il clamoroso no del team australiano. Sono dieci gli atleti convocati, 5 uomini e cinque donne, selezionati dal Direttore Tecnico Oscar Bertone sulla base delle prove nazionali disputate quest’anno. Da una parte ecco Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), che è già qualificata come detto e infatti gareggerà soltanto nel synchro 10 metri con Chiara Pellacani. E poi Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano), nel trampolino individuale e synchro; Maia Biginelli (Fiamme Oro) e Sarah Jodoin Di Maria (Marina Militare/MR Sport), impegnate dalla piattaforma; e Chiara Pellacani (Fiamme Gialle/MR Sport), che per il momento mette da parte la piattaforma individuale e si disimpegna “solo” tra trampolino tre metri individuale e nelle due prove del synchro, tre e dieci metri. Chance concrete per tutte le azzurre in gara, il fiore all’occhiello sarà probabilmente rappresentato dal duo già oro europeo formato da Bertocchi/Pellacani nel synchro tre metri donne, dove come ricordato l’Italia difende l’argento di Rio 2016, anche se ottenuto da un’altra coppia.

Cinque i ragazzi presenti in terra nipponica: Andreas Sargent Larsen (Fiamme Oro/Canottieri Aniene), impegnato dalla piattaforma sia individualmente che nel synchro; Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/Canottieri Aniene) e Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) a cui è affidato il compito di cercare il pass sia nel singolo che nel synchro dal trampolino tre metri, impresa più che possibile dato il valore degli atleti; Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006) che si disimpegnerà dalla piattaforma synchro e infine il l’esperto del team, al secolo Maicol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto), presente anche lui dai 10 metri.

La squadra sarà seguita dal DT Oscar Bertone, dal responsabile del settore giovanile e tecnico federale Domenico Rinaldi, dal tecnico Benedetta Molaioli, dal medico Matteo Catananti e dalla fisioterapista Valentina Tisci. A rappresentare l’Italia tra i giudici sarà Marco Zampieri.

FOTO: Dario Scola

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Euro 2020: la UEFA allarga le rose. Si passerà da 23 a 26 giocatori convocabili

Karate, Premier League Lisbona 2021: i convocati dell’Italia. Crescenzo e Cardin a caccia del pass olimpico, ci sono i Busà