Nuoto, Gregorio Paltrinieri: “Voglio variare il mio piano tattico. In Nazionale ci si carica a vicenda”

Pronto alla sfida. Quest’annata la stiamo vivendo un po’ tutti con incertezza e timori, la pandemia ha costretto a cambiare le proprie abitudini e ogni situazione va calibrata per non avere delle ripercussioni.

Gregorio Paltrinieri si sta avvicinando all’appuntamento più atteso, quello delle Olimpiadi di Tokyo, con ambizione e serenità. Greg è consapevole delle difficoltà che lo attendono ma, come al solito, per lui tutto questo equivale all’aria che respira. Pensare di imporsi nella rassegna a Cinque Cerchi negli 800/1500 stile libero e in acque libere è qualcosa di molto complicato, ma l’azzurro sta lavorando in questa chiave per trasformare il proprio sogno in realtà.

Gli Assoluti di Riccione sono stati una tappa per verificare la propria condizione. Nella piscina romagnola Paltrinieri ha fatto suoi gli 800 e i 1500 sl con crono che sono, ora come ora, il riferimento nella graduatoria stagionale: “Dovevo provare sensazioni di gara e voglio anche variare il mio piano tattico, se necessario. A Riccione, nonostante una preparazione non finalizzata all’evento, ho fatto dei tempi interessanti che sono i primi al mondo in questa stagione, ha raccontato il campione carpigiano ai microfoni di OA Sport.

Un avvicinamento diverso da Rio e vissuto con maggior tranquillità, nonostante la questione Covid tenga banco: “Rispetto al 2016, mi sto godendo tutto quello che sto facendo maggiormente e questi test sono in funzione del percorso. Tutto ha un fine e mentalmente la sto prendendo meglio rispetto al solito.

Prima dei Giochi, il pensiero va agli Europei 2021 (17-23 maggio) a Budapest (Ungheria), ultima prova generale. In quella sede vedremo un Paltrinieri stacanovista: “A Budapest vorrei fare tutto tra acque libere e piscina: la 5, 10 km e la staffetta in mare e poi gli 800 e i 1500 sl in piscina. Sono occasioni che vanno sfruttate per acquisire ulteriore esperienza, perché di gare ce ne sono poche in calendario“.

La chiosa è stata sullo stato di salute della squadra italiana, che dal punto di vista cronometrico ha fatto vedere degli ottimi riscontri. Un aspetto sottolineato da Paltrinieri: “Sono contentissimo di questa Nazionale. E’ una delle più forti che io ho vissuto e tanti sono nella top-5 del ranking mondiale stagionale. Questa cosa si sente e ci sono tante motivazioni perché i tempi fatti dagli altri ti caricano, sono cose belle da vedere. C’è un ambiente molto bello.

VIDEO INTERVISTA A GREGORIO PALTRINIERI

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

WTA Bogotá 2021, Giulia Gatto-Monticone esce di scena. Ai quarti di finale Zidansek e Osorio Serrano

ATP Cagliari 2021, Lorenzo Musetti sfida Laslo Djere. C’è un precedente risalente al 2020