NASCAR Xfinity Series, Josh Berry si impone a sorpresa a Martinsville

Josh Berry sorprende tutti e vince il settimo atto della NASCAR Xfinity Series. Nella prestigiosa location di Martinsville (Virginia), il #8 di Jr Motorsport conquista la prima vittoria in carriera alla 13^ apparizione nella categoria. L’alfiere di casa Chevrolet conquista di forza la seconda competizione su short-track del 2021.

A distanza di più di 24 ore dai primi 91 giri, la prova primaverile di Martinsville dell’Xfinity Series si è aperta sotto il controllo di Daniel Hemric. Il #18 del Joe Gibbs Racing, ripartito dalla ‘pole-position’, ha mantenuto il comando delle operazioni ed ha conquistato senza tanti problemi la Stage 2 davanti a Noah Gragson (Jr Motorsport #9) ed a Jeb Burton (Kaulig Racing #10).

La sosta ai box dopo la seconda frazione ha rivoluzionato la parte alta della classifica. Il giovane Josh Berry (Jr Motorsport #8) ha conquistato la prima piazza davanti ad Austin Cindric (Penske #22). Quest’ultimo, campione in carica della serie, ha iniziato ad attaccare la Camaro del rivale a metà della Final Stage, un momento che ha preceduto un nuovo turno di pit stop in regime di Safety Car.

Al 12° restart della corsa, avvenuto a meno di 70 giri dalla fine, abbiamo assistito ad una splendida lotta tra Berry ed Ty Gibbs (Gibbs #54). I due si sono contesi la prima posizione, una battaglia che ha aperto al ritorno di Gragson #9 ed Hemric #18. La Chevrolet Camaro #8 ha avuto la meglio sulla giovane stella di casa Toyota che negli ultimi giri ha dovuto alzare bandiera bianca a favore della Chevy #9 e della Supra #10. Questi ultimi hanno provato a chiudere il gap con Berry che non è più stato ripreso. Secondo posto per Gragson davanti ad Hemric, Ty Gibbs ed a Brandon Jones (Gibbs #19).

La NASCAR Xfinity Series salterà la tappa di Richmond di settimana prossima e si ripresenterà il 24 aprile nella storica location di Talladega (Alabama).

Classifica finale NASCAR Xfinity Series a Martinsville

  1.  John Berry  (Chevrolet)
  2. Noah Gragson  (Chevrolet)
  3. Daniel Hemric (Toyota)
  4. Ty Gibbs (Toyota)
  5. Brandon Jones (Toyota)

 

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lotta, Campionati Italiani Assoluti Ostia 2021: assegnati i titoli nello stile libero

Hockey ghiaccio, ICE League 2021: Klagenfurt passeggia a Bolzano in gara-1 con un punteggio tennistico