NASCAR, Denny Hamlin e Brad Keselowski cercano il tris in Kansas

Dopo il superspeedway di Talladega (Alabama) un nuovo ovale attende la NASCAR Cup Series. Archiviata la parentesi degli short-track con tre emozionanti sfide e la competizione di settimana scorsa conquistata da Brad Keselowski (Penske #2), la seguitissima serie statunitense torna in un catino classico come quello che sorge a Kansas City.

Il 2021 segna l’undicesima edizione di questa manifestazione, la prima delle due che si tiene all’interno di uno dei 10 catini che compongono i NASCAR Playoffs. La metratura è di un miglio e mezzo ed ha quattro curve con una pendenza progressiva che oscilla dai 17 ai 20 gradi. Le pieghe del circuito di questo fine settimana sono quindi molto particolari e permettono varie interpretazioni.

Denny Hamlin, leader della classifica della ‘regular season’, si prepara a difendere il successo dello scorso anno. Il #11 del Joe Gibbs Racing insegue il tris in Kansas, pista in cui condivide il record di vittorie con Brad Keselowski, a segno nel 2011 e nel 2019. Il pilota #2 del Team Penske cerca il bis dopo l’affermazione di domenica scorsa, mentre il tre volte vincitore della Daytona 500 insegue il primo acuto del 2021.

Kyle Busch (Gibbs #18) e Martin Truex Jr (Gibbs #20) sono altri protagonisti che hanno già vinto la competizione primaverile in Kansas rispettivamente nel 2016 e nel 2017. Non dimentichiamoci anche di Kevin Harvick (Haas #4), entrato nella victory lane nel maggio del 2018. Quest’ultimo ha un feeling particolare con questo impianto in cui per ha firmato 949 giri al comando nelle 30 competizioni effettuate in carriera. Il campione 2014, nove volte a segno nel 2020, sta faticando a trovare il ritmo in una stagione in cui l’intero Stewart-Haas non riesce a reggere il confronto con gli altri top team.

Per la manifestazione che ci apprestiamo a vivere occhi puntati anche sulle Camaro del Team Hendrick Motorsport. La formazione di punta di Chevrolet insegue il primo acuto del 2021 con il campione in carica Chase Elliott, vincitore nell’ottobre del 2018. Il #9 del gruppo è al momento l’unico di Hendrick a non aver ancora vinto, una scomoda situazione che potrebbe variare già da lunedì prossimo.

In Kansas attenzione anche a delle sorprese come Kurt Busch. Il #1 di Ganassi insegue la prima gioia in stagione in un circuito in cui non ha mai colto un successo. Si attendono invece segnali positivi da Ross Chastain #42 teammate del campione 2003 che al momento fatica a tenere il ritmo dei grandi della Cup Series. Il debutto non è mai semplice e solo con il tempo potremo giudicare il ‘watermelon man’.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vuelta Asturias 2021: Nairo Quintana detta legge nella prima tappa, battuto Latour

MotoGP, Francesco Bagnaia svetta nei tempi. Ma la Ducati fa ancora fatica nei long-run a Jerez