Giro delle Fiandre 2021, impresa della carriera per Kasper Asgreen! Battuto Van der Poel nello sprint ristretto!

Seconda Classica Monumento stagionale, viene fuori nuovamente l’outsider a battere i fenomeni attesi alla vigilia. Spettacolo assoluto al Giro delle Fiandre 2021: corsa a velocità folli, con corridori all’attacco già a 100 chilometri dal traguardo. Ad imporsi è clamorosamente il campione danese Kasper Asgreen: la Deceuninck Quick-Step riesce a trionfare con l’impresa del 26enne. Battuto in uno sprint a due il detentore del titolo Mathieu van der Poel.

Sette corridori all’attacco nella prima fase di gara: Jelle Wallays (Cofidis), Stefan Bissegger (Ef Nippo), Fabio Van den Bossche (Sport Vlaanderen), Mathijs Paaschens (Bingoal WB), Mathias Norsgaard (Movistar), Nico Denz (Team DSM) e Hugo Houle (Astana Premier Tech). Il gruppo ha lasciato un gran margine ai coraggiosi della prima ora: oltre 10′ di vantaggio per i fuggitivi. 

A circa 100 chilometri dall’arrivo si è infiammata la corsa nel plotone. Tantissime accelerazioni, portate soprattutto da parte della Deceuninck Quick-Step con Davide Ballerini. Nel frattempo i momenti più emozionanti sono arrivati con le tantissime forature e cadute arrivate.

Da solo al comando è rimasto Bisseger, raggiunto successivamente da un drappello guidato da Alaphilippe. Da lì è però partito lo show di un Mathieu van der Poel mostruoso: il capitano dell’Alpecin-Fenix ad ogni muro è riuscito a dare una sgasata, distruggendo il gruppo principale. A circa 40 chilometri dal traguardo il gruppo al comando comprendeva, oltre all’olandese, Julian Alaphilippe (Deceuninck – Quick Step), Kasper Asgreen (Deceuninck – Quick Step), Wout van Aert (Jumbo-Visma), Dylan Teuns(Bahrain – Victorious) e Marco Haller (Bahrain – Victorious).

Tutti in difficoltà i corridori, tranne un van der Poel spaziale. Da segnalare uno sfortunato Matteo Trentin (UAE Emirates), migliore degli italiani, che era rimasto nel drappello inseguitore ed ha forato nel momento decisivo della corsa. Scatto di Asgreen a 25 chilometri dal traguardo con i soli van der Poel e van Aert a tenere la ruota del campione danese. 

Gli ultimi due muri, Vecchio Kwaremont e Paterberg, hanno visto ancora una volta gli scatti di un indomabile van der Poel: l’olandese però non è riuscito a staccare uno stoico Asgreen. Difficoltà massima per van Aert che è stato raggiunto dai contrattaccanti. La coppia si è data cambi regolari, andandosi a giocare allo sprint il trionfo: ribaltato il pronostico con un Asgreen spettacolare che nella volata lunghissima è riuscito a battere van der Poel. Terzo posto per il campione olimpico Greg van Avermaet (AG2R Citroen) davanti al vincitore della Sanremo Jasper Stuyven.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Joan Mir difende Valentino Rossi: “Non dobbiamo massacrarlo. Vecchio? Non direi”

Giro delle Fiandre 2021, ordine d’arrivo e classifica: Asgreen batte van der Poel in volata