Giro delle Fiandre 2021: Annemiek van Vleuten torna sul trono della Ronde. Longo Borghini quarta, 6a Cavalli

Annemiek van Vleuten (Movistar) torna sul trono del Giro delle Fiandre a dieci anni di distanza dal suo primo successo nella grande classica fiamminga. La fuoriclasse neerlandese ha preceduto, nell’ordine, la tedesca Lisa Brennauer (Ceratizit) e l’australiana Grace Brown (BikeExchange). La prima delle italiane è stata la campionessa nazionale Elisa Longo Borghini (Trek-Segafredo), la quale è giunta quarta, mentre Marta Cavalli (FDJ) è giunta sesta.

La corsa si è infiammata inizialmente sul Kanarieberg, a 44 chilometri dall’arrivo, ove Annemiek van Vleuten si è prodotta nel suo primo scatto. Successivamente, ha provato a muoversi, in solitaria, la transalpina Audrey Cordon-Ragot (Trek-Segafredo). La campionessa di Francia è arrivata ad avere fino a 40″ di margine sulle inseguitrici. A 28 chilometri dall’arrivo, quindi, Soraya Paladin (Liv) si è lanciata tutta sola al suo inseguimento.

Entrambe, però, sono state riprese dal gruppo ai piedi dell’Oude Kwaremont. Proprio mentre il plotone iniziava il muro, inoltre, la campionessa del Belgio Lotte Kopecky (Liv) ha avuto un problema meccanico. Nel frattempo, sull’erta simbolo del nuovo tracciato della Ronde, ha portato il suo attacco la campionessa del Mondo Anna van der Breggen. Tra le favorite, quella che ha sofferto di più è stata Kasia Niewiadoma (Canyon-SRAM). La polacca è andata in crisi e ha perso le ruote delle migliori.

Giù dal Kwaremont si sono mosse Grace Brown e Annemiek van Vleuten. Le due, però, sono state riprese dalle prime inseguitrici sul Paterberg. Qua, tuttavia, van Vleuten si è esibita in un’altra rasoiata e ha staccato tutte le altre. Dietro alla fuoriclasse orange sono rimaste in sette. La campionessa d’Europa non aveva un grande margine, ma le avversarie alle sue spalle non sono riuscite a organizzare un inseguimento efficace.

La neerlandese, dunque, è riuscita a presentarsi al traguardo tutta sola e a braccia alzate. Alle sue spalle Brennauer ha superato, nella volata delle battute, Grace Brown, Elisa Longo Borghini, Demi Vollering (SD Worx), Marta Cavalli, Cecilie Ludwig (FDJ) e Anna van der Breggen. Per la Movistar, peraltro, si tratta del primo successo al Giro delle Fiandre, considerando sia la versione maschile che quella femminile.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Moto2, GP Doha 2021. Sam Lowes supera nuovamente Remy Gardner. Marco Bezzecchi chiude 4°

Volley, Playoff SuperLega: Civitanova batte Trento, la Finale Scudetto è a un passo. Lube avanti 2-1