Giro dei Paesi Baschi 2021, doppietta Deceuninck-Quick Step a Ondarroa! Vittoria di Honoré davanti a Cerny

Deceuninck-Quick Step padrona assoluta della quinta tappa del Giro dei Paesi Baschi 2021. Ad avere la meglio, al termine della fuga del giorno, è stato il danese Mikkel Honoré, che ha tagliato il traguardo di Ondarroa a braccia alzate assieme al compagno di squadra, il ceco Josef Cerny. Terzo a 17″ il francese Julien Bernard (Trek-Segafredo), anche lui componente dell’azione. Staccato a 28″ il resto del gruppo, con l’azzurro Stefano Oldani (Lotto Soudal) sesto di giornata. Alla vigilia dell’ultima e decisiva frazione, Brandon McNulty (EF Education Nippo) si mantiene leader della corsa con 23″ di vantaggio su Primoz Roglic (Jumbo-Visma).

Subito bagarre nei primi chilometri di gara caratterizzati da numerosi tentativi di attacco. La grande euforia del gruppo però, ha portato, a poco più di 10 km dalla partenza, ad una caduta in cui è rimasto coinvolto anche l’azzurro Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step). Contestualmente è riuscita a formarsi la fuga del giorno comprendente: Mikkel Honoré, Josef Cerny (Deceuninck-Quick Step), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Ide Schelling (Bora-Hansgrohe), Andrey Amador (Ineos Grenadiers), seguiti successivamente da Andreas Leknessund (Team DSM).

Il gruppo lascia fare il quintetto al comando, amministrando molto bene il suo distacco lungo tutta la tappa e i diversi saliscendi presenti. Il primo a perdere contatto tra i fuggitivi è Andreas Leknessund. A 30 chilometri dal traguardo, sotto l’impulso dell’Israel Start-Up Nation e della Bora-Hansgrohe il ritardo del plotone scende sotto il minuto, e a 30 chilometri dalla fine davanti perdono contatto anche Amador e Schelling.

Si alimentano alcune azioni anche in testa al gruppo del leader della corsa Brandon McNulty, con l’attacco della coppia basca dell’Astana-Premier Tech formata da Alex Aranburu e Omar Fraile. I due padroni di casa evadono, prendono un certo vantaggio, ma senza riuscire a riportarsi sui tre battistrada, per poi esser ripresi a 5 km dalla fine. Nella lotta per la tappa tra Bernard, Honoré e Cerny, dopo il grande lavoro da parte di quest’ultimo, è lo stesso Honoré a rilanciare e andarsene tutto solo.

Bernard perde contatto, così Cerny cerca di riportarsi sul compagno di squadra. Rimane così in testa alla corsa la coppia della Deceuninck-Quick Step. Nulla da fare dunque per il gruppo, che non riesce a riagganciare il duo del Wolfpack ormai involato verso il traguardo di Ondarroa. Nessuna storia tra i due, che tagliano assieme a braccia alzate la linea d’arrivo, con Honoré che passa poco più avanti rispetto al collega ceco. 

Foto: © Deceuninck – Quick-Step Cycling Team / Getty Images (ufficio stampa)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Daniele De Rossi ricoverato in ospedale. Positivo al Covid-19 settimana scorsa

Sollevamento pesi, Europei 2021: l’ucraina Alina Marushchak vince due ori nei -81 kg, alla Francia il terzo titolo