Basket femminile: Virtus Bologna in semifinale, battuto il Geas in gara-3 dei quarti di Serie A1

La Virtus Segafredo Bologna si qualifica per la semifinale dei playoff scudetto di Serie A1. La formazione allenata da Lorenzo Serventi sfrutta il fattore campo e batte per 64-56 l’Allianz Geas Sesto San Giovanni, completando un percorso che, in stagione, l’ha portata a essere la squadra che più di tutte ha sparigliato le carte in cima alla pallacanestro femminile italiana degli ultimi anni. Decisivo il contributo nel finale di Brooque Williams, con 18 punti, ma anche Abby Bishop con 15 e Ana-Marija Begic con 11 ricordano la forza del gruppo straniero delle V nere. Dall’altra parte non bastano i 23 di una spettacolare Jazmon Gwathmey.

Il primo quarto vede una partenza sprint del Geas, che chiude tutte le migliori linee offensive di Bologna, fa circolare molto bene la palla e produce un 2-13 nel quale il duo Gwathmey-Graves, ben imbeccato da Verona, fa faville. Bishop e Begic ricomicniano a far funzionare l’attacco bianconero, che riesce ad avere una svolta con Barberis (15-20). Le ospiti, però, chiudono con Panzera e Gwathmey il primo quarto sul 15-24.

La situazione si ribalta in maniera repentina nel secondo periodo, con la mancanza di contributo offensivo di Gwathmey che corrisponde a un blackout totale del Geas che dura otto minuti. La Virtus non può che approfittarne, con Battisodo, Bishop e Barberis che firmano il 12-0 del sorpasso. Oroszova si ripresenta e con cinque punti di fila sblocca Sesto San Giovanni, ma Tassinari piazza la tripla che, sulla sirena, significa 33-29.

Riparte bene il Geas con Graves, che aggancia prima e sorpassa poi le bianconere con l’aiuto ancora di Gwathmey e Caterina Dotto che, di tanto in tanto, si fa notare. Insieme a Bishop si accende anche Brooque Williams, ma dall’altra parte è ancora Gwathmey, stavolta in collaborazione con Ercoli, a ridare tre lunghezze di vantaggio alle rossonere; ci pensa Battisodo a ridurre ancora le distanze: si entra negli ultimi 10 minuti sul 44-45.

Williams coglie il momento, unendosi a Bishop e Begic nella carica che porta la Segafredo fino al -7 (54-47). Sesto non molla, anche se le due difese adesso lavorano efficacemente ed incessantemente. D’Alie, a 3’17” dalla fine, prova a dare la zampata decisiva, ma risponde subito Caterina Dotto con la tripla al limite dei 24. Non si segna più, Williams va in lunetta e realizza i due liberi, dall’altra parte Graves perde malamente palla e, di fatto, la questione partita finisce sull’altro giro in lunetta della numero 24 bianconera.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI 64-56 (15-24, 33-29, 44-45)

VIRTUS – D’Alie* 3, Begic* 6, Tassinari 3, Bishop* 15, Tava, Possenti ne, Tartarini ne, Barberis* 11, Battisodo 8, Cordisco, Williams* 18, Rosier. All. Serventi

GEAS – Gwathmey* 23, Arturi, C. Dotto* 4, Verona* 6, Oroszova* 7, Merisio ne, Graves* 12, Panzera 2, Gilli ne, Ercoli 2. All. Zanotti

LE SEMIFINALI
Umana Reyer Venezia-Virtus Segafredo Bologna
Famila Wuber Schio-Passalacqua Ragusa

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vincenzo Nibali: “Via libera per tornare su strada”. Lo Squalo tenta il recupero per il Giro d’Italia

Golf, European Tour 2021: un quartetto al comando dopo il primo round del Gran Canaria Lopesan Open. Bene Laporta e Gagli