Volley, Coppa Italia femminile quarti. Monza batte Scandicci! Conegliano fatica contro Busto, ma c’è Egonu da 42 punti!

Alla fine si ritrovano in semifinale le tre squadre più attese, oltre a Chieri che vivrà fino in fondo il sogno di una stagione da super protagonista. Saugella Monza, Imoco Conegliano e Igor Gorgonzola Novara rispettano i pronostici della vigilia nei quarti che si sono disputati questa sera e, non senza qualche sussulto (soprattutto le prime due), volano in semifinale di Coppa Italia.

La sfida più equilibrata sulla carta era quella di Monza con la ripetizione della sfida di campionato di sabato scorso che aveva impedito alle toscane di conquistare il quarto posto nella regular season con il successo di Monza per 3-1. La storia si è ripetuta e la Saugella ha vinto di nuovo 3-1 contro Scandicci conquistandosi la semifinale. Partita tiratissima iniziata con un primo set giocato punto a punto fino a 20 pari e chiuso da Monza 25-23 con l’ace di Squarcini che ha conquistato il break decisivo (24-22). Nel secondo set sono le padrone di casa a condurre fino al 10-8, nel finale però Stysiak e il muro permettono alla squadra ospite di pareggiare il conto. 

Sulle ali dell’entusiasmo Scandicci prende un piccolo vantaggio nella parte centrale del terzo set ma la reazione delle monzesi è veemente e nel finale ancora l’ace di Squarcini e Vasileva regalano alla squadra ospite il guizzo vincente: 25-22. La partita vera finisce qui perchè nel quarto set la Saugella domina  e si impone con il punteggio di 25-18. Begic e Meijners con 20 punti a testa le top scorer di Monza che conta anche i 13 punti di Van Hecke e i 10 di Danesi e Heyrman. Per Scandicci 19 punti per Vasileva, 18 per Stysiak e 13 per Courtney.

Battaglia anche a Conegliano dove l’Imoco fatica più del previsto a conquistare la vittoria numero 53 senza soluzione di continuità che la porta in semifinale di Coppa Italia sabato a Rimini. La squadra veneta si è imposta 3-1 contro un Busto Arsizio da coltello fra i denti ma Paola Egonu si è superata con 42 punti. Partenza a rilento delle dominatrici del campionato che inseguono per tutto il primo set, vanno sotto anche 19-22, riescono grazie ad Egonu ad avvicinarsi sul 22-23 ma si arrendono alla Unet E-Work con il punteggio di 25-22.

Nel secondo set l’Imoco schiuma di rabbia e si porta sull’8-3 ma le lombarde tornano sotto fino al 13-12. Conegliano non si scompone e riparte con Egonu (22-18), aprendosi la strada per il 25-18 finale. Nel terzo set ancora equilibrio: Conegliano prova la fuga (13-9) ma Busto si riporta sotto fino al 17-16. Ancora una volta l’Imoco al momento decisivo dimostra di avere qualcosa in più e vola via: 25-19. Ancora battaglia nel quarto parziale. L’Unet E-Work mette il naso avanti (7-9), l’Imoco torna avanti ma l’ace di Mingardi riporta sotto Busto: 17-16. Arriva il finale del set e ancora una volta Conegliano si dimostra implacabile vincendo 25-20. Detto dei 42 punti di una stratosferica Egonu, da segnalare in casa Imoco i 14 punti di Hill e i 13 di Sylla. Per Busto Arsizio da segnalare i 18 punti di Mingardi, i 15 di Gray e i 10 di Stevanovic.

Tutto facile, o quasi, invece, per la Igor Gorgonzola Novara che supera con un secco 3-0 Il Bisonte Firenze. Il primo set, però, è una sofferenza per le piemontesi che partono male (0-4 e 3-8), si ritrovano sotto nella parte centrale (9-14) e poi iniziano una lenta ma inesorabile rimonta che dà i suoi frutti nel finale del set: 24-24. ne esce una girandola di emozioni che premia le padrone di casa con il punteggio di 31-29. Nel secondo set Novara non vuole rischi, scatta avanti 10-5 e non si fa più riavvicinare fino al 25-16 conclusivo. Nel terzo set c’è equilibrio fino al 14-13, poi Novara spicca il volo e lascia sul posto le ospiti che si fermano a quota 15 punti. Caterina Bosetti top scorer in casa Novara con 13 punti, poi 12 punti a testa per Washington e Smarzek. Guerra e Enweonwu con 12 punti a testa le top scorer di Firenze.

Nessun problema per Chieri nella sfida “meno nobile” fra le outsider di lusso Reale Mutua Fenera e Despar Trentino. Confermato il trend delle ultime settimane con Chieri ancora in palla (vittorioso 3-0) e Trento che sta pagando dazio dopo una prima parte di stagione a tutta velocità. Nel primo set Chieri piazza il break nella parte centrale e si impone 25-17. Va sotto la squadra di casa in avvio di secondo set (5-7) ma ancora una volta cambia passo nella parte centrale (15-11) e vince 25-18. Sembra in fotocopia il terzo parziale con la squadra di casa che scatta avanti 18-13 mas stavolta Trento recupera punto su punto ma si ferma a quota 23, dando via libera alla semifinale-sogno per la Reale Mutua Chieri. Per le piemontesi 15 punti per Frantti, 11 per Grobelna e 10 per Villani. Per Trento 13 punti per Melli e 10 per Piani.

Foto Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Ducati e Yamaha volano sul giro secco nel day-3 dei test di Losail, Valentino Rossi ancora indietro

Calendario semifinali Coppa Italia volley femminile 2021: orari, tv, programma, streaming