Tirreno-Adriatico 2021, le pagelle della sesta tappa: Mads Wurtz Schmidt si esibisce in una volata perfetta

L’odierna frazione della Tirreno-Adriatico 2021, la sesta in programma in quest’edizione della Corsa dei due Mari, è stata contraddistinta da una fuga di sei atleti che è andata al traguardo. A vincere è stato il danese Mads Wurtz Schmidt, il quale ha preceduto, nell’ordine, il belga Brent Van Moer, l’azzurro Simone Velasco, il belga Jan Bakelants e il portoghese Nelson Oliveira. Di seguito andiamo a dare i voti ai protagonisti di giornata con le nostre pagelle.

LE PAGELLE DELLA SESTA TAPPA DELLA TIRRENO-ADRIATICO 2021

MADS WURTZ SCHMIDT (ISRAEL START-UP) VOTO 10: Il danese conquista un successo che cercava da cinque anni con uno sprint semplicemente regale. Parte al momento giusto e riesce a resistere al ritorno di Van Moer con un colpo di reni veramente eccellente.

BRENT VAN MOER (LOTTO SOUDAL) VOTO 8: Il corridore belga sembra poter competere in volata con Mads Wurtz Schmidt, ma parte tardi e non riesce a mettere la sua ruota davanti a quella del rivale.

SIMONE VELASCO (GAZPROM) VOTO 7: L’azzurro decide di fare la volata dall’ultima posizione, probabilmente con l’intento di sorprendere i rivali. Oliveira, però, tiene alta l’andatura nel finale e gli rompe le uova nel paniera. Velasco, infatti, è un corridore più esplosivo, ma meno potente rispetto a Wurtz Schmidt e a Van Moer e si sarebbe trovato decisamente meglio in uno sprint lanciato a velocità bassa. Alla fine porta comunque a casa un bel terzo posto, ma non riesce a competere per il successo con i primi due.

NELSON OLIVEIRA (MOVISTAR) VOTO 6: Il portoghese si rende protagonista di un finale abbastanza insensato. Lancia la volata troppo presto e tutti i compagni di fuga lo saltano.

JAN BAKELANTS (INTERMARCHE’) VOTO 6: Il veterano belga, ormai, non è più il corridore che vinceva una tappa, conquistando contemporaneamente la maglia gialla, sulle strade della Corsica al Tour de France del 2013. Nel finale non prova ad anticipare lo sprint e in volata si rivela essere senza gambe.

EMIL LIEPINS (TREK-SEGAFREDO) VOTO 5,5: Va in fuga coi nomi di cui sopra, ma, a una decina di chilometri dal traguardo, perde contatto dagli altri battistrada. Quantomeno riesce a conquistare il sesto posto finale.

TIM MERLIER (ALPECIN-FENIX) VOTO 6,5: Vince facilmente la volata dei battuti, valida per il settimo posto, ma per lui e la sua Alpecin c’è il rammarico di non essere riusciti a tenere chiusa la corsa. Potevano conquistare il terzo successo in quest’edizione della Corsa dei due Mari.

DAVIDE BALLERINI (DECEUNINCK-QUICK STEP) ED ELIA VIVIANI (COFIDIS) VOTO 6
: I due azzurri arrivano rispettivamente ottavo e nono, solo Merlier li precede nella volata dei battuti. Un peccato che non siano riusciti a giocarsi le loro carte.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basketball Champions League 2020-2021: rinviate ambedue le partite tra Sassari e Bamberg

Tirreno-Adriatico 2021, Tadej Pogacar: “La cronometro di domani sarà un buon test in ottica Tour de France”