Sci alpino, Manuel Feller vince lo slalom di Lenzerheide, ottimo quarto Alex Vinatzer!

Con la vittoria di Manuel Feller nello slalom delle Finali di Lenzerheide (Svizzera), cala ufficialmente il sipario sulla stagione della Coppa del Mondo di sci alpino 2020-2021. Dopo 35 gare in cinque mesi, quindi, si conclude una annata intensa e complicata sotto molti punti di vista, che ha eletto Alexis Pinturault come degno detentore della Sfera di Cristallo, mentre tra i pali stretti Marco Schwarz aveva già blindato il suo successo da tempo. Nella classifica di specialità, infatti, l’austriaco ha concluso con 665 punti contro i 553 di Clement Noel ed i 503 di Ramon Zenhaeusern. 

Sulla pista intitolata a Silvano Beltrametti è, dunque, Manuel Feller a chiudere in bellezza con il tempo complessivo di 1:47.24, precedendo per 8 centesimi il francese Clement Noel, mentre è terzo Alexis Pinturault a 11, autore di una ottima seconda manche. Bellissima gara anche per Alex Vinatzer. Il nostro portacolori, dopo l’ottavo tempo nella prima discesa, rimonta quattro posizioni nella seconda e chiude a soli 32 centesimi dalla vetta. Quinta posizione finale per lo svizzero Loic Meillard a 33 centesimi, sesta per Marco Schwarz a 76, dopo un errore notevole nel finale, quindi è settimo lo svizzero Luca Aerni a 1.14. Ottavo il francese Victor Muffat-Jeandet a 1.18, quindi nono il tedesco Linus Strasser a 1.24, mentre completa la top ten l’elvetico Tanguy Nef a 1.74.

Sempre per i colori italiani Manfred Moelgg, invece, era già uscito di scena nel corso della prima manche, assieme al norvegese Sebastian Foss-Solevaag, allo svizzero Daniel Yule, all’austriaco Fabio Gstrein, allo svedese Kristoffer Jakobsen ed allo statunitense Benjamin Ritchie. Nella seconda manche, invece, finiscono out gli austriaci Michael Matt e Adrian Pertl e lo svizzero Ramon Zenhaeusern.

La Coppa del Mondo, quindi, si conclude con Alexis Pinturault in vetta con 1260 punti contro i 1093 di Marco Odermatt e gli 814 di Marco Schwarz.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Classifica Coppa del Mondo sci alpino 2021: Pinturault vince la Sfera di Cristallo con 167 punti di margine su Odermatt

Federica Brignone: “Non so se mi rivedrete la prossima stagione, oggi non me ne fregava niente”