MotoGP, dopo il primo appuntamento di Losail la MotoGP si interroga sul duello Yamaha-Ducati

Si è chiuso il primo appuntamento della stagione del Mondiale MotoGP 2021 e, nello specifico, il primo capitolo di Losail. Nel corso del prossimo weekend, infatti, il calendario ci proporrà la seconda tappa nel deserto del Qatar, con il Gran Premio di Doha. Sarà l’unica doppietta prevista in questa stagione, a differenza delle cinque della scorsa annata, per cui dovremmo vivere un andamento simile a quanto visto ieri. Almeno sulla carta.

Si annuncia un nuovo duello Yamaha-Ducati nella seconda tappa stagionale, con le moto di Borgo Panigale che proveranno a sfruttare nuovamente la propria potenza sul lungo rettilineo del circuito di Losail, mentre i rivali nipponici punteranno su una moto che si è dimostrata versatile ed efficace in ogni settore. Tanto da permettere a Maverick Vinales si vincere in scioltezza la gara. Un aspetto non certo da sottovalutare.

Lo spagnolo sarà il principale candidato al successo in vista della gara di domenica, ma non avrà vita facile. In primo luogo vedremo se il suo compagno di team, Fabio Quartararo, sarà in grado di ricucire il gap, dopo il quinto posto di ieri, cercando anche di comprendere se il team Petronas farà meglio dopo un esordio disastroso. Dall’altra parte del “ring” ci sarà la Ducati con Jack Miller smanioso di rifarsi dopo la brutta gara di ieri, mentre Francesco “Pecco” Bagnaia, dopo il brillante podio dell’esordio punterà al bersaglio grosso, con un Johann Zarco che ha fatto subito capire di non essere solo uno spettatore.

Cosa dovremo attenderci dal Gran Premio di Doha? Come detto un nuovo capitolo del duello le scuderie di Iwata e di Borgo Panigale, ma senza poter dire sin da ora chi partirà favorito. Se dovesse arrivare una seconda affermazione del team giapponese, si potrebbero aprire scenari davvero importanti in ottica titolo. Vincere due volte su una pista, sulla carta, poco “amica”, sarebbe una investitura non di poco conto per il prosieguo della stagione.

Credit: MotoGP.com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, GP Doha 2021: programma, orari, tv, streaming. Calendario fine settimana 2-4 aprile

F1, GP Bahrain 2021. Vincitori e vinti di Sakhir. Ferrari e Alfa Romeo rinfrancate, deluse Aston Martin e Alpine