LIVE Sci di fondo, Staffetta uomini Mondiali in DIRETTA: oro Norvegia, Klaebo stacca Bolshunov nel finale. Francia di bronzo

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

15:14 Si conclude qui la nostra DIRETTA LIVE. Un saluto a tutti i lettori di OA Sport e buon proseguimento di giornata!

15:13 Andiamo dunque a ricomporre la situazione del podio:
1 Norvegia 1:52’39”
2 Federazione Sciistica Russa +12″
3 Francia +1’12″6

15:12 Finisce invece nono il Giappone, a 4’19″3, mentre per il Canada c’è la decima posizione con un ritardo di 4’31″9.

15:11 Atteso all’arrivo il Canada.

15:11 Settima la Germania a 2’37″9. Seguono a breve distanza gli Stati Uniti, a 2’53″7.

15:10 Finlandia sesta a 1’49″4.

15:09 Ed è bronzo per la Francia! Festa enorme attorno a Lapierre, che chiude a 1’12″6, poi Svezia a 1’16″5 e Svizzera a 1’32″2 (con rallentamento finale di Furger).

15:08 Lapierre intanto ha ancora un margine abbastanza elevato da poter consentire alla Francia di tenersi il bronzo.

15:07 NORVEGIA MEDAGLIA D’ORO ANCHE NELLA STAFFETTA MASCHILE! Non serve la volata a Klaebo, 1:52’39”, Bolshunov taglia con le gambe letteralmente piegate il traguardo a 12 secondi (rallentati) dal vincitore dando l’argento alla Russia.

15:06 KLAEBO PARTE E PRENDE QUALCHE METRO! Azione decisa!

15:06 E siamo ormai vicini all’ultima salita!

15:06 Cerca l’affondo Bolshunov! Klaebo però non molla un singolo centimetro.

15:05 10″ per Lapierre sugli inseguitori, mentre Klaebo non permette a Bolshunov di scappare. E mancano due salite.

15:04 Nessuno risponde a Lapierre, che dunque se ne va per andare a prendersi, con buone probabilità, la medaglia di bronzo. Continuano intanto ad andare Bolshunov e Klaebo.

15:03 Lapierre cerca di staccare tutti per il bronzo a 2 km dal termine!

15:01 Bolshunov vuol far passare Klaebo sulla salita, il norvegese non vuole, e allora cerca di aumentare il ritmo, anche se non di molto, il russo. Il tutto sotto la neve che continua a cadere, anche se meno fitta rispetto a qualche decina di minuti fa, su Oberstdorf.

15:00 Oltre un minuto di ritardo per i quattro nella lotta per il terzo posto.

14:59 3500 metri alla fine, 1:43’26″3 il tempo di Bolshunov con Klaebo subito dietro.

14:58 Fase di studio sia davanti, tra i primi due, che dietro, tra gli altri quattro.

14:55 Nel frattempo si guardano i quattro nella lotta per il bronzo, che a questo punto è e resta tale. Non è una surplace, ma poco ci manca.

14:55 Klaebo lascia andare davanti Bolshunov, che cerca di aumentare il ritmo.

14:53 Intanto prova a riemergere la Svezia, che con Poromaa si trascina dietro il resto dei compagni di viaggio per una comunque non semplice rincorsa a qualcosa in più rispetto al bronzo.

14:51 Ed ecco l’aggancio! Johannes Klaebo-Alexander Bolshunov, Norvegia-Russia: il duello è qui!

14:50 Klaebo va tranquillo, mentre Bolshunov sta spendendo per andarlo a prendere. Potrebbe essere una chiave in un eventuale finale.

14:49 1:33’27” per Klaebo al passaggio al km 33.3, Bolshunov ha ridotto il proprio ritardo a 15″8.

14:47 Klaebo si avvia a chiudere il primo dei suoi tre giri.

14:46 SCAPPA BOLSHUNOV! Parte l’assalto!

14:44 Al km 31.4 sono 33 i secondi di ritardo del gruppo dei secondi. Klaebo va tranquillo, ma anche dietro attendono.

14:42 Si ricompatta il gruppo degli inseguitori, a cinque uomini ora, con Klaebo che ha 33 secondi di vantaggio.

14:40 Gli ultimi frazionisti delle prime sei: Klaebo, Lapierre, Poromaa, Maeki, Bolshunov, Furger.

14:39 1:23’40″2: è questo il tempo con cui parte Klaebo, che deve difendere un vantaggio di 25″5 su Francia e Svezia. Finlandia e Russia a 34″5, Svizzera a 40″1.

14:38 Ed eccoci in zona cambio: Klaebo pronto a ricevere il cambio da Holund.

14:35 21″3 di ritardo per Parisse e Burman nei confronti di Holund al 28° chilometro, sette secondi il divario di Maltsev con Hyvarinen e Rueesch poco lontani.

14:33 Provano ad andar via Parisse e Burman per la seconda posizione! Maltsev poco più indietro, Hyvarinen e Rueesch in difficoltà.

14:30 1:14’25″7 per Holund al km 26.5, vantaggio ora di 19″3 sul quintetto guidato da Maltsev.

14:28 Maltsev e Hyvarinen prossimi a essere ripresi da Burman, Rueesch e Parisse mentre vola via Holund, con un’azione furiosa che lo vede guadagnare metro dopo metro.

14:26 1:09’23″3 per Holund al km 24.7, 12″1 su Maltsev e 13″2 su Hyvarinen, terzetto dei quarti a 17″7.

14:24 Vantaggio che aumenta per Holund, sono diventati già più di 13 i secondi che lo dividono da Hyvarinen e Maltsev. Sta andando veramente forte, nettamente più forte di tutti in salita.

14:23 SE NE VA HOLUND! Hyvarinen perde secondi, è Maltsev che lo va a prendere e poi dovrà andare a caccia del norvegese!

14:22 Arriva Maltsev sui due di testa!

14:20 Primo passaggio nello stadio per i due di testa, km 23.3 con un vantaggio che è di 6″4 su Maltsev e di 10″ sul terzetto Burman-Rueesch-Parisse.

14:17 Prova la zampata Artem Maltsev! Attacco del russo, che prende qualche metro sui tre compagni di viaggio.

14:15 59’53″9 per Holund e Hyvarinen, Parisse e Rueesch a 10 secondi con Maltsev e Burman che sono tornati sotto, si è di fatto formato un quartetto.

14:14 Sempre assieme per ora Holund e Hyvarinen, le tre coppie sono ciascuna a debita distanza.

14:12 Questi i terzi frazionisti delle sei staffette leader: Holund, Hyvarinen, Rueesch, Parisse, Burman e Maltsev.

14:11 55’25″7 il tempo dei leader, Svizzera e Francia a 12″8 e 14″6, poi Svezia a 21″5 e Russia a 23″6.

14:11 Altra separazione dietro, con Cologna e Manificat che hanno staccato Yakimushkin e Svensson. Momento importantissimo della gara, e siamo al secondo cambio con cui si va in tecnica libera!

14:10 Hanno già scavato un solco enorme Iversen e Niskanen, azione di forza la loro!

14:08 Si mette davanti Iversen, e attnzione: vanno in difficoltà in tre sull’allungo del norvegese, anzi in quattro! Solo Niskanen regge.

14:06 Svensson resta leggermente arretrato, mentre al settimo posto prova a rientrare anche Cyr per il Canada, a 17 secondi dai sei di testa.

14:04 Fase di attesa, ora davanti c’è Cologna.

14:02 Ed è un bluff: visto che nessuno sembra poter realmente spingere, si rimette davanti il finlandese che passa in 46’31″1 al km 16.6.

14:01 Niskanen, dopo aver passato metà del tempo davanti, smette di tirare e lascia che sia Yakimushkin a farlo.

13:58 Anche Manificat si aggancia, Svensson è sostanzialmente lì.

13:57 Niskanen passa davanti al km 14.7, poi Iversen, Yakimushkin, Cologna e poco distanti Manificat e Svensson. Al momento il discorso è tra Finlandia, Norvegia, Russia, Svizzera, Francia e Svezia.

13:55 RIPRESO YAKIMUSHKIN! E allo scoccare dei 40 minuti arriva l’aggancio, sono ora in quattro in testa.

13:53 36’57″5 per Yakimushkin, sceso ancora il vantaggio a soli 10 secondi rispetto al trio Niskanen-Cologna-Iversen, a 14″3 Manificat e Svensson, poi Cyr a 17″6, Brugger a 25″2 con Fellner. Più staccati tutti gli altri.

13:51 Azione meno incisiva, quella di Yakimushkin, rispetto a quella di Chervotkin. Si avvicinano a vista d’occhio gli inseguitori.

13:49 Si è accodato anche Iversen, ora quarto appena davanti al quintetto che li accompagna.

13:48 In 1300 metri recuperati 18 secondi da Cologna e Niskanen, che sono ora a 26″8 da Yakimushkin.

13:47 Tentativo di ritorno di Iversen, che si trascina dietro Svensson alle spalle del gruppo inseguitore nel quale tentano di andarsene Niskanen e Dario Cologna.

13:45 Manificat ora in scena per la Francia, occhio alla Finlandia che schiera Iivo Niskanen. Norvegia con Emil Iversen.

13:44 Recuperano 15 secondi gli inseguitori, pressappoco, con Finlandia, Francia, Svizzera, Germania, Repubblica Ceca e Canada nel gruppo più vicino. Decima la Norvegia, a 56 secondi nel gruppo che si trova poco più indietro.

13:43 27’30″4 per Chervotkin, che lascia ora la pista a Yakimushkin al primo cambio.

13:42 Cinque all’inseguimento, resta indietro Golberg di una decina di secondi rispetto a Lapalus e compagni.

13:41 Prova a riprendere l’iniziativa Lapalus, con una situazione che però è decisamente complessa già ora, per tutti.

13:39 22’57″9 per Chervotkin al km 8, diventa addirittura imbarazzante il vantaggio: 58″1!

13:37 Continua intanto a scendere sempre più fitta la neve sul percorso.

13:34 Golberg che ha peraltro rischiato di cadere in salita.

13:33 18’15″8 per Chervotkin al km 6.6, il vantaggio aumenta ancora e, grazie alle incertezze dietro di lui, diventa di 33″6 con Novak, Laaplus, Dobler, Hakola, Baba in zona di testa. Golberg passa 11°.

13:32 Dietro a Chervotkin tornano le incertezze su chi deve prendersi le responsabilità di andarlo a prendere, e lui intanto resta davanti solitario.

13:30 Golberg e Lapalus prendono la testa del gruppo all’inseguimento di Chervotkin, che continua nella sua azione molto potente.

13:28 14 secondi di vantaggio abbondanti per Chervotkin sul gruppo inseguitore al km 4.7.

13:26 A prendersi sulle spalle le responsabilità dell’inseguimento è l’americano David Norris.

13:26 E siccome la situazione comincia a farsi critica, con Chervotkin che prende metri su metri e secondi su secondi, ecco che Golberg decide di risalire nella testa del gruppo.

13:24 Chervotkin con cinque secondi e poco più di vantaggio nei confronti del gruppo, con Golberg che vi si trova a metà.

13:23 Qualche secondo di vantaggio per Chervotkin, che accelera sempre in cima alle salite.

13:22 E riparte Chervotkin, ancora in discesa ed è ancora Lapalus che cerca di tenerlo. Gruppo che si allunga.

13:21 Subito riassorbito Chervotkin per effetto dell’azione di Lapalus.

13:20 Cerca un allungo in discesa Chervotkin, azione piuttosto inattesa. Vedremo dove vorrà arrivare, nessuno per il momento si muove.

13:19 Dopo i primi 1400 metri, ovviamente, ancora nessun brivido. Perdono contatto i meno competitivi, si nasconde Golberg.

13:17 Cade copiosa la neve mentre Chervotkin prende subito la testa del gruppo.

13:15 Partita la staffetta!

13:14 Pochi istanti al via con tutti i primi frazionisti schierati.

13:11 Meno di un grado la temperatura, umidità del 98%.

13:07 A dire la verità, non c’è solo la neve. C’è un cielo plumbeo, che comunque fa di sicuro piacere a molti visto quanto accaduto in questi giorni.

13:05 Siamo a dieci minuti dal via, c’è neve a Oberstdorf, ma nel senso di quella che cade dal cielo. E questa è una novità.

13:00 Occhi puntati anche sulla Svezia, che deve riscattare l’incredibile disastro di ieri a livello di materiali.

12:55 In prima frazione vedremo Golberg per la Norvegia e Chervotkin per la Russia, ma anche Lapalus per la Francia, Hakola per la Finlandia, Haeggstroem per la Svezia. La Svizzera ha deciso di inserire Dario Cologna nella seconda.

12:50 Forse una delle gare più attese, quella di oggi, per stabilire l’attuale supremazia sul fondo mondiale. I favori del pronostico vanno ai norvegesi, se non altro perché possono contare su una squadra che ha finora dominato la rassegna iridata, mentre la Russia regge sulla sua superstar, Bolshunov, molte delle speranze.

12:45 Ancora un buongiorno ai lettori di OA Sport: bevnenuti alla DIRETTA LIVE della staffetta 4×10 maschile che vivrà del duello tra Norvegia e Russia.

La presentazione

Buongiorno a tutti, e benvenuti alla DIRETTA LIVE della staffetta 4×10 maschile valida per i Mondiali di sci di fondo 2021 in corso di svolgimento a Oberstdorf, Germania.

Norvegia-Russia, Russia-Norvegia: guardarla da un punto di vista o dall’altro non serve, è questa la grande sfida di oggi in terra tedesca. Una sola delle sue superpotenze vincerà: da un lato gli scandinavi, con Johannes Klaebo in ultima frazione, dall’altra i russi che gareggiano sotto l’egida della loro federazione, che schierano negli ultimi 10 km Alexander Bolshunov, il doppiamente vincitore della Coppa del Mondo.

Com’è noto, l’Italia non è presente a questo appuntamento: la positività al Covid-19 di parte dello staff azzurro ha provocato il ritiro di tutti gli atleti. Per primi ad andare via sono stati i saltatori con gli sci, seguiti poi contemporaneamente da combinatisti e fondisti. Dalle attese 19, dunque, le staffette partecipanti passano a 18.

Sono sostanzialmente in tre a giocarsi il terzo posto: la Svezia sembra avere qualche margine in più rispetto a Francia e Finlandia, ma dopo quanto accaduto ieri, con le due frazioni in classico del femminile mandate all’aria da un disastro con i materiali, tutto è possibile. Certo è che il team svedese avrà subito una strigliata non indifferente, e difficilmente rivedremo le stesse scene.

La gara partirà alle ore 13:15. Buon divertimento con la DIRETTA LIVE di OA Sport!

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Snowboard, atteso il secondo atto di Fischnaller contro Loginov nel PGS di Rogla

Sci di fondo, la Norvegia vince anche la staffetta 4×10 km maschile dei Mondiali 2021