Dwars door Vlaanderen 2021: Annemiek van Vleuten torna e vince. Quarta Vittoria Guazzini

Annemiek van Vleuten (Movistar) torna alle gare dopo quasi un mese e centra subito il bersaglio grosso vincendo la Dwars door Vlaanderen 2021. La fuoriclasse neerlandese, autrice di una prova fantastica, si è imposta battendo in una volata a due la polacca Kasia Niewiadoma (Canyon/Sram). Sul gradino più basso del podio è salita la statunitense Alexys Ryan (Canyon/Sram), la quale ha preceduto la giovanissima azzurra Vittoria Guazzini (Valcar-Travel & Service) nella volata delle battute.

Già a 60 chilometri dal traguardo ci sono stati i primi scatti, ma la corsa è entrata veramente nel vivo sul Knokteberg, ove è partita la campionessa d’Europa Annemiek van Vleuten. Solo Kasia Niewiadoma è stata lesta a prendere la ruota della fuoriclasse neerlandese. Tutte le atlete della Trek-Segafredo, la squadra faro della gara, invece, si sono fatte sorprendere.

Dietro l’inseguimento non è mai stato veramente convinto e il gruppo è andato a strappi. A 17 chilometri dall’arrivo si è mossa Ellen van Dijk (Trek-Segafredo), vincitrice uscente, insieme all’ex campionessa d’Europa di ciclocross Yara Kastelijn. Le due inizialmente avevano guadagnato qualcosa sul resto del plotone, ma, successivamente, le altre, tra cui Soraya Paladin (Liv Racing) e Vittoria Guazzini, sono riuscite a ricucire.

Van Dijk, vincitrice delle ultime due edizioni della Dwars door Vlaanderen, si è sobbarcata gran parte del lavoro, ma il vantaggio delle prime due è rimasto stabile attorno ai 20″. Le inseguitrici non sono riuscite a rosicchiare qualcosa neanche sull’ultimo muro di giornata, il Nokereberg e, dunque, le battistrada sono andate a giocarsela in volata. Van Vleuten ha iniziato lo sprint addirittura a 300 metri dall’arrivo e si è prodotta in una volata lunghissima che non ha lasciato scampo a Niewiadoma.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, Playoff SuperLega: Trento-Civitanova, battaglia campale. I dolomitici per l’allungo in semifinale

MotoGP, Valentino Rossi vuol rialzare la testa a Losail: il “Dottore” in cerca della cura sulla Yamaha