Volley, Champions League: Modena travolge Perugia! Clamoroso 3-0 nell’andata dei quarti, impresa dei Canarini

Modena ha sconfitto Perugia per 3-0 (25-21; 25-18; 25-22) nell’andata dei quarti di finale della Champions League 2021 di volley maschile. I Canarini, qualificatisi alla fase a eliminazione diretta soltanto grazie al quoziente punti, hanno firmato un’autentica impresa tra le mura amiche del PalaPanini e hanno travolto una delle grandi favorite per la conquista della massima competizione europea. I Block Devils, vincitori del proprio girone davanti a Civitanova e capaci di conquistare il primo posto nella regular season di SuperLega, sono crollati in maniera inatessa in una partita cruciale per il prosieguo dell’intera stagione.

Modena è ora a un passo dalla qualificazione alle semifinali: basterà vincere due set, nel ritorno in programma settimana prossima al PalaBarton, per passare il turno. Perugia, invece, è chiamata alla grandiosa rimonta: dovrà imporsi per 3-0 o 3-1 in casa e, successivamente, dovrà anche conquistare il golden set di spareggio. Gli emiliani sognano davvero in grande, gli umbri stanno vivendo un incubo e non sarà facile recuperare questa situazione. Questa sera non c’è mai stata storia: la corazzata è sembrata essere Modena, sempre in totale controllo del gioco e mai in affanno durante i tre set.

Prestazione sopra le righe da parte dell’opposto Luca Vettori (15 punti), molto bene anche gli schiacciatori Daniele Lavia (13) e Nemanja Petric (5). Il regista Micah Christenson (6 punti, 4 muri) ha imbeccato anche i centrali Daniele Mazzone (3) e Dragan Stankovic (7), encomiabile il libero Jenia Grebennikov. Serata storta per tutta Perugia: il fuoriclasse Wilfredo Leon (13 punti) e l’opposto Aleksandar Atanasijevic (5) non hanno girato al meglio, deludente anche lo schiacciatore Oleg Plotnytskyi (6).

LA CRONACA DELLA PARTITA

Il primo set incomincia con un serrato punto a punto: Vettori e Lavia rispondono ad Atanasijevic e Leon (6-6). Perugia tenta l’allungo con un primo tempo di Solé, un missile di Leon e un ace di Plotnytskyi (8-11), Block Devils si issano anche aul 15-11 grazie a una pipe dello schiacciatore ucraino ma poi si spengono. Modena rientra repentinamente con un vincente di Vettori, due stoccate di Lavia e un attacco out di Plotnytskyi (15-15). Testa a testa infuocato (19-19), poi i padroni di casa gettano il cuore oltre l’ostacolo e piazzano il break decisivo con un indemoniato Vettori tra free-ball e missile dalla seconda linea (22-19). Gli umbri non hanno più forza e si inchinano sull’errore al servizio di Leon.

Modena è decisamente in palla anche in avvio di secondo set e tenta subto di scappare via con un primo tempo tempo di Stankovic, un’invenzione di prima di Christenson e un vincente di Vettori dalla seconda linea (6-3). Un muro di Mazzone conferma il vantaggo, poi il mani-out di Lavia e una parallela out di Plotnytskyi valgono il +5 per i padroni di casa (11-6). I Canarini sono bravi a tenere in mano il pallino del gioco sfruttando anche due eccellenti giocate di Petric (14-9), poi è Vettori a salire in cattedra con due colpi da brividi dalla seconda linea (17-11). Un muro di Christenson e un vincente di Lavia mettono in ghiaccio la situazione (20-13), Modena controlla agevolmente il finale e si porta a sorpresa sul 2-0 nel conto dei set.

Diagonale stretto di Vettori da posto due, doppio errore di Leon, pipe di Lavia e muro di Stankovic: Modena scatta sul 7-2 in avvio di terzo set. Leon e Petric si scambiano un errore, poi il fuoriclasse cubano-polacco firma tre punti consecutivi e porta i Block Devils a -2 (10-8). Modena non trema nel momento più critico, con un mani-out di Vettori e una pipe di Lavia si porta sul 13-9 e successivamente sfrutta anche un errore offensivo di Plotnytskyi (14-9). Perugia tenta il tutto per tutto: mani-out di Vernon-Evans, muro di Solé, ace di Vernon, muro di Leon e -1 (15-14). Modena ritira fuori il suo smalto, sfrutta un errore avversario dai nove metri e poi ci pensa Vettori a punire con un ace e un missile dalla seconda linea, intervallati da una stoccata di Petric dopo una doppia difesa di Grebennikov (19-14). Perugia prova a rientrare con Leon e Plotnytskyi (21-20), ma questa è la sera di Modena che viene presa per mano da Vettori e Lavia fino all’incredibile successo finale.

Foto: CEV

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

CONI-Sport e Salute, Vito Cozzoli risponde a Malagò: “Sarebbe incomprensibile l’apertura di un contenzioso”

LIVE Modena-Perugia 3-0, Champions League volley in DIRETTA. Gialloblù travolgenti: sono a due set dalla semifinale! Umbri demoliti