Softball: le convocate dell’Italia per il secondo raduno dell’anno a Pescara

Sono state diramate oggi dalla FIBS le convocazioni per il secondo raduno dell’Italia in quel di Pescara, dal 18 al 21 febbraio. Una nuova tappa di avvicinametno, questa, per le ragazze che affronteranno le Olimpiadi sotto la guida di Enrico Obletter.

Questi i nomi delle giocatrici coinvolte, che sono esattamente le stesse del primo raduno dell’anno:

1 Bettinsoli Valeria OF L R
2 Bigatton Laura P/IF R R
3 Brandi Priscilla IF R R
4 Cacciamani Ilaria P R R
5 Cecchetti Greta P R R
6 Cecchetti Lara IF R R
7 Comar Veronica P L R
8 Chiodaroli Marta IF R R
9 Fabbian Sofia OF R R
10 Gasparotto Marta C/IF R R
11 Giacometti Noemi OF R R
12 Longhi Giulia IF R R
13 Mambelli Virginia OF R R
14 Marrone Fabrizia OF L R
15 Nicolini Alice P L L
16 Rotondo Alessandra IF L R
17 Ricchi Beatrice OF R R
18 Salis Carlotta P R R
19 Sheldon Melany IF R R
20 Torre Silvia IF R R
21 Vigna Laura OF L L
22 Piancastelli Erika C/OF R R

Prima del raduno, ci sarà un controllo presso l’Hotel Villa Michelangelo di Città Sant’Angelo, volto a effettuare le procedure anti-Covid, dopo le quali sarà possibile mettere in scena questi quattro giorni in campo. Oltre alle Olimpiadi, le azzurre hanno gli Europei in Friuli-Venezia Giulia come orizzonte.

Foto: FIBS / EzR NADOC

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Golf: David Horsey davanti ai big al Saudi International 2021. Guido Migliozzi 31°, non bene gli altri italiani

Slittino: ultima tappa di Coppa del Mondo a St.Moritz, l’Italia vuole riscattare le delusioni dei Mondiali