Sci alpino, Federica Brignone storica! Vince il superG in Val di Fassa ed eguaglia il record di Deborah Compagnoni!

Federica Brignone riscrive la storia dello sci italiano. La valdostana ha vinto il superG in Val di Fassa, conquistando il suo sedicesimo successo in carriera (podio n°44), eguagliando il record della grandissima Deborah Compagnoni. Una vittoria attesa tutta la stagione da parte di Brignone, che non saliva sul gradino più alto del podio da un anno, quando si impose nella combinata di Crans Montana.

Gara fantastica da parte dell’azzurra, che ha fatto la differenza nel tratto centrale, sciando veramente benissimo sul ripido e sulle curve ad alta velocità. E’ un successo che ha permesso a Brignone di salire in seconda posizione nella classifica di specialità, con la coppetta vinta matematicamente oggi da Lara Gut-Behrami.

Brignone ha proprio spezzato la striscia positiva della svizzera, che arrivava da quattro vittorie consecutive sia in Coppa sia in superG. Una Gut-Behrami che si è dovuta, dunque, accontentare del secondo posto a 59 centesimi dall’azzurra. Anche oggi doppietta elvetica sul podio, visto che in terza posizione si è classificata Corinne Suter (+0.72). 

Il superG odierno è rimasto purtroppo fermo per molto tempo a causa di due gravi incidenti per la norvegese Kajsa Vickhoff Lie e dell’austriaca Rosina Schneeberger. Due cadute veramente terribili, con le atlete che hanno riportato sicuramente gravi infortuni e trasportate entrambe via dalla pista con l’elicottero.

Gara davvero eccezionale per la squadra azzurra. Elena Curtoni è quarta (+0.78) con il podio sfumato per un errore nella parte centrale, che le ha fatto perdere quei decimi decisivi per chiudere anche dietro a Brignone. Al quinto posto si è piazzata un’ottima Francesca Marsaglia (+0.83), che ha preceduto Marta Bassino (+0.86), con entrambe che hanno perso molto nel finale.

Settima la norvegese Ragnhild Mowinckel (+0.90) davanti all’austriaca Tamara Tippler (+1.17), alla francese Tessa Worley (+1.49) e alla neozelandese Alice Robinson, eccezionale a chiudere al decimo posto con il pettorale 41 a pari merito con l’americana Breezy Johnson (+1.54).

Buona gara di Roberta Melesi, diciottesima ad 1.80. Sono uscite Laura Pirovano, Federica Sosio e Nadia Delago.

Detto della coppa di specialità conquistata da Lara Gut-Behrami. Questa per la svizzera è una gara importantissima in ottica classifica generale, visto che Petra Vlhova ha chiuso a 2.66 dalla vetta e fuori addirittura dalle trenta. Ora Gut-Behrami conduce con 1227 punti contro i 1040 della slovacca.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
OLIMPIONICO
OLIMPIONICO
2 mesi fa

Complimenti, ma il totale fallimento dei Mondiali resta !

Sci di fondo: Italia in finale con Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani nella team sprint dei Mondiali 2021

Sci alpino, Federica Brignone: “Sono contenta per la vittoria. Non è facile quando i risultati non arrivano…”