Sci alpino, colpo doppio per Lara Gut-Behrami: vince la discesa in Val di Fassa e sale in vetta alla generale

Lara Gut-Behrami si prende tutto nella prima discesa in Val di Fassa. La svizzera conquista il suo trentunesimo successo in carriera in Coppa del Mondo e soprattutto balza al comando della classifica generale. L’elvetica ha fatto la differenza nella parte alta della pista “La Volata”, perdendo poi in mezzo e recuperando ancora nel tratto finale.

L’Austria rimanda ancora la prima vittoria di questa stagione in Coppa del Mondo, con il successo che è sfumato solo per due centesimi, quelli che dividono Ramona Siebenhofer da Gut-Behrami. Svizzera, invece, che festeggia la doppietta sul podio, visto che al terzo posto si è classificata Corinne Suter (+0.26), che ottiene punti importanti in chiave classifica di specialità.

Quarto posto per la tedesca Kira Weidle (+0.33), che ha preceduto l’americana Breezy Johnson (+0.36), che non è riuscita a sfruttare il pettorale numero uno. Sesta la norvegese Kajsa Vickhoff Lie (+0.82) davanti alla canadese Marie-Michele Gagnon (+0.84) e ad una positiva Laura Pirovano (+0.90), migliore delle azzurre.

None a pari merito Michelle Gisin e soprattutto Petra Vlhova (+1.12). La slovacca ha perso la leadership della classifica generale ed ora deve inseguire Gut-Behrami (1047 punti), che ha un vantaggio di 29 punti sulla slovacca (1018).

A ridosso della Top-10 si è piazzata Elena Curtoni (+1.17). Più indietro hanno chiuso Nicol Delago (+1.59), Federica Brignone (+1.60), Francesca Marsaglia (+1.74) e Marta Bassino (+2.18). Fuori dai punti Roberta Melesi (+2.52) e Teresa Runggaldier (+3.10). E’ uscita Federica Sosio.

Si movimenta la lotta per la coppa di discesa. In testa alla classifica c’è sempre Sofia Goggia (480 punti) quando mancano solo due gare al termine della stagione (domani e poi alle finali di Lenzerheide). Al pari merito al secondo posto ci sono Corinne Suter e Breezy Johnson (330), ma fa paura anche Lara Gut-Behrami (283), che con due vittorie supererebbe proprio Goggia.

Foto LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci di fondo, Mondiali 2021: i quartetti dell’Italia per lo skiathlon a Oberstdorf. Tanti giovani al via

Classifica Coppa del Mondo sci alpino 2021 femminile: Lara Gut-Behrami in vetta alla graduatoria generale, Bassino quarta