Cosa significa Te Rehutai: il nome della barca di Team New Zealand che sfiderà Luna Rossa

Team New Zealand si sta preparando per difendere la America’s Cup, il trofeo sportivo più antico al mondo. I kiwi hanno conquistato la Vecchia Brocca ormai quattro anni fa e saranno chiamati e rimetterla in palio nel match race contro Luna Rossa, in programma a partire dal 6 marzo nella baia di Auckland. I padroni di casa partiranno favoriti contro l’equipaggio italiana, ma Team Prada Pirelli ha tutte le carte in regola per impensierire la corazzata del timoniere Peter Burling e cercherà l’impresa nel Golfo di Hauraki. L’obiettivo è ovviamente quello di portare la Coppa delle 100 Ghinee per la prima volta in Italia.

Team New Zealand ha varato la sua barca con il nome di “Te Rehutai”, utilizzando come da tradizione la lingua maori, ovvero l’idoma dei nativi neozelandesi. Non si vogliono mai dimenticare le proprie origini. Cosa significa “Te Rehutai”? Il Defender lo aveva spiegato in fase di presentazione dello scafo. Possiamo tradurlo in questo modo: “Dove l’essenza dell’oceano rinvigorisce ed energizza la nostra forza e determinazione“. Il letterale “spruma del mare” non esprime a pieno il concetto insito in quelle due parole, come sempre la lingua maori è molto espressi in con pochi vocaboli esprimi dei pensieri molto complessi e articolati, legandosi alla natura e all’ambiente.

Foto: Shutterstock

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

America’s Cup, Luna Rossa-New Zealand: chi è favorito? Le quote delle scommesse: book-makers decisi

America’s Cup, Ben Ainslie: “Luna Rossa deve fare come la Francia nel 1994 per battere New Zealand”