Combinata nordica, Norvegia in trionfo ai Mondiali nella prova a squadre maschile. Sul podio Germania e Austria, settima l’Italia

La Norvegia rimane imbattuta nei Mondiali 2021 di combinata nordica e porta a casa la terza medaglia d’oro (su tre eventi disputati) della manifestazione, imponendosi nella prova a squadre maschile e difendendo il titolo iridato ottenuto due anni fa a Seefeld. Il quartetto norge composto da Espen Bjoernstad, Joergen Graabak, Jens Luraas Oftebro e Jarl Magnus Riiber ha fatto la differenza nel segmento di fondo (5 km per frazionista), dopo aver chiuso in quarta piazza la prima parte di gara sul trampolino piccolo di Oberstdorf.

Decisiva in ottica vittoria l’azione di Graabak, autore di una seconda frazione strepitosa che ha consentito alla Norvegia di prendere il comando della gara con un piccolo ma fondamentale margine di sicurezza nei confronti della temibile Germania. I padroni di casa tedeschi (Terence Weber, Fabian Riessle, Eric Frenzel, Vinzenz Geiger) si sono dovuti accontentare della medaglia d’argento, accusando al traguardo un ritardo di 42″ dai vincitori a causa di una prima frazione oltremodo negativa.

Medaglia di bronzo per l’Austria di Johannes Lamparter, Lukas Klapfer, Mario Seidl e Lukas Greiderer, con quest’ultimo che è riuscito anche ad avvicinare il secondo posto concludendo a 49″ dalla vetta e a meno di 7″ da un possibile argento. Staccatissimi tutti gli altri Paesi, di fatto mai realmente in lotta per il podio. Quarta posizione in linea con le aspettative per il Giappone, incapace di fare la differenza sul trampolino e quindi costretto ad affrontare una Gundersen di grande sofferenza.

Completa la top5 una buona Finlandia, a 2’38” dai leader, mentre la Francia ha difeso la sesta piazza di partenza chiudendo a 2’54” di distacco. Settimo posto decisamente negativo per la squadra italiana, con un gap finale di 3’25”. Raffaele Buzzi, Aaron Kostner, Samuel Costa e Alessandro Pittin hanno disputato un segmento di fondo deludente, non riuscendo mai a raggiungere in pista il tandem Finlandia-Francia e percorrendo di fatto 20 km in solitaria.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, Mondiali Junior 2021: la 15 km individuale maschile è del teutonico Philipp Lipowitz. Settimo Iacopo Leonesio

LIVE Combinata nordica, prova a squadre Mondiali in DIRETTA: trionfa la Norvegia, delusione Italia: settimo posto