Vincenzo Nibali debutterà alla Volta a la Comunitat Valenciana. Troverà Bernal e Pogacar!

Manca veramente poco al debutto stagionale di Vincenzo Nibali che, dopo il posticipo della Volta ao Algarve per scontate ragioni legate all’attuale emergenza sanitaria, ha scelto di iniziare la sua stagione dalla Spagna, precisamente dalla Volta a la Comunitat Valenciana, in programma da mercoledì 3 febbraio a domenica 7.

Un appuntamento di grande peso e spessore per il capitano della Trek-Segafredo, che tra l’altro dovrebbe essere affiancato dal suo ‘erede’ Giulio Ciccone. E attenzione, perchè il vincitore di due Giri e del Tour 2014, troverà in Spagna due avversari decisamente interessanti con cui condivide nel palmares la conquista di una Grande Boucle; stiamo parlando di Egan Bernal e Tadej Pogacar, rispettivamente vincitori del Tour 2019 e 2020.

Lo Squalo dello Stretto, reduce da un 2020 un po’ sottotono per i suoi standard, ha di fronte a sé una stagione molto importante, con ricchi appuntamenti in calendario; dal Giro d’Italia al Tour de France, in preparazione del momento clou di questo 2021: le Olimpiadi di Tokyo, che il messinese ha già cerchiato in rosso da tanto, tantissimo tempo.

Insomma, la Volta a la Comunitat Valenciana potrebbe rivelarsi come il primo grande scontro tra i big delle corse a tappe per potersi testare, confrontare l’uno con l’altro, e capire chi è uscito meglio dal 2020 e da questo inverno; chi è l’uomo del momento, chi avrà i riflettori puntati addosso. C’è da credere che Bernal e Pogacar saranno i primissimi contendenti della breve corsa a tappe iberica, visto ciò che hanno dimostrato in questi ultimi due anni tra l’uno e l’altro, tra un 2019 spaziale per Egan, e un 2020 da lasciare a bocca aperta per Tadej. E poi, giunti a questo punto, non ci resta altro che aspettare il 3 febbraio per poter analizzare le prime pedalate in gruppo di questo 2021 di Nibali e capire gara dopo gara, sensazione dopo sensazione, dove verrà traghettato in questa annata da vivere al massimo.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

ATP Cup 2021: entry-list e partecipanti. Tutti i convocati delle 12 nazioni. Italia con Fognini e Berrettini

Ciclocross, Mondiali 2021: programma, orari, tv, streaming. Il calendario completo