Skeleton, Coppa del Mondo Winterberg 2021: a sorpresa Alexander Tretiakov riesce ad interrompere il dominio di Dukurs

Arriva nella quinta tappa della Coppa del Mondo di skeleton maschile la sconfitta a sorpresa di Martins Dukurs. Il lettone è infatti costretto ad arrendersi ad uno dei più grandi rivali sul catino di Winterberg (Germania): ad imporsi è il russo Alexander Tretiakov, campione olimpico di Sochi 2014.

Gara perfetta quella del 35enne che agguanta il successo numero 18 della carriera. La prova odierna assegnava anche le medaglie a livello continentale, quindi Tretiakov si prende il secondo oro a distanza addirittura di 14 anni (si impose infatti a Koenigssee nel 2007). 1’52”36 il suo crono finale. Come detto, Dukurs deve alzare bandiera bianca per soli 17 centesimi. Si interrompono due strisce di vittorie per il lettone: oltre a quella in Coppa del Mondo, dove in stagione era andato sempre a segno (quattro su quattro), a livello europeo arriva la prima sconfitta dopo 11 anni. A completare il podio è il teutonico Alexander Gassner, staccato di 21 centesimi. Nella top-5 l’altro tedesco Felix Keisinger ed il britannico Craig Thompson.

Performance negativa per l’unico italiano in gara, Mattia Gaspari, che non si qualifica alla seconda run chiudendo 23mo e penultimo nella prima.

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Sofia Goggia e Marta Bassino ad un soffio da Ledecka nella seconda prova a St. Anton

Tennis, ATP Antalya 2021: i risultati di venerdì 8 gennaio. Berrettini e Fognini agli ottavi, de Minaur risponde presente