Sci alpino, Goggia: “Non pensavo di vincere”, Brignone “Contenta per il 9° posto”, Delago: “Posso fare meglio”

Si chiude con una splendida vittoria di Sofia Goggia, ma non solo, il venerdì di Crans Montana (Svizzera) valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino 2020-2021. Sulla pista elvetica, spesso “amica” dei colori azzurri, abbiamo assistito alla terza vittoria in discesa della fuoriclasse bergamasca, che ha aperto la pattuglia italiana, che ha vissuto una giornata particolare. Federica Brignone, nona, ha centrato il suo migliore risultato in discesa di questa annata, mentre Nadia Delago ha saputo issarsi nelle prime dieci. Delusione, invece, per Marta Bassino, che ha chiuso addirittura oltre le prime 30. Andiamo, quindi, a conoscere i pensieri delle nostre portacolori, raccolti dal sito ufficiale FISI.

Sofia Goggia: “Non mi aspettavo di vincere, viste le condizioni che abbiamo trovato. Ero contenta di essere arrivata al traguardo con la luce verde, anche se ho pensato che non sarebbe bastato, perché durante la mia discesa ho trovato tanto vento e le condizioni erano veramente variabili. La discesa era particolarmente corta ed era più difficile fare la differenza, però penso di averla capita bene negli allenamenti dei giorni scorsi, dove mi tengo sempre un margine per la gara. Domani si ricomincia da capo, oggi la voglio prendere come se fosse stata una terza prova della discesa. La giornata è stata lunga ma fortunatamente non l’ho patita, ne ho approfittato per concentrarmi ulteriormente, credo faccia parte della nostra attività. In questo momento riesco a esprimermi bene in discesa nonostante abbia ancora margine per migliorare, ho un ottimo set up e sci molto veloci”.

Federica Brignone: “Sono soddisfatta della mia gara. C’era tanto vento, le condizioni erano complicate, e anche la visibilità è cambiata con una velatura dopo la pausa. Ad ogni modo fa parte del gioco, visto che pratichiamo una disciplina outdoor. Ho sbagliato al salto del Presidente, però mi sono difesa bene e ho ottenuto la mia migliore prestazione stagionale in discesa. C’è ancora spazio per fare meglio, sperando che il tempo ci dia un po’ di respiro”.

Nadia Delago: “Sono molto contenta, non me l’aspettavo, anche perché ho sbagliato abbastanza nettamente nella parte alta in occasione di una curva. Mia sorella Nicol mi ha subito scritto dopo questo decimo posto e la sentirò di nuovo in serata. Domani devo cercare di fare meglio perché ho margine di crescita”.

Marta Bassino: “Prendo questa discesa come un allenamento in vista del supergigante di domenica. Domani non sarò al via della seconda discesa per essere al meglio nel superG e, soprattutto, nel gigante di Kronplatz di martedì prossimo. Voglio arrivarci nella condizione psico-fisica migliore”.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, la Classica Comunitat Valenciana torna dopo 16 anni e apre le danze della stagione europea 2021

Pallanuoto femminile, Paolo Zizza: “Diventa fondamentale gestire la tensione. Le emozioni saranno tante”