Prada Cup, Pietro Sibello: il “nuovo” tattico di Luna Rossa. Che “triangolo” con Spithill e Bruni: la rivoluzione a bordo

Pietro Sibello è cresciuto esponenzialmente nel corso delle ultime quattro regate ed è diventato un punto di riferimento imprescindibile per Luna Rossa. Se nelle regate del round robin di Prada Cup era parso un po’ sottotono, il trimmer randa è letteralmente esploso durante la semifinale contro American Magic ed è stato uno dei maggiori protagonisti del 4-0 rifilato agli statunitensi nella baia di Auckland (Nuova Zelanda). Il motivo è presto detto: l’intero equipaggio, guidato dai timonieri James Spithill e Francesco Bruni, ha dato piena fiducia al ligure, il quale ha ricevuto anche l’investitura al ruolo di tattico al bordo dello scafo tricolore.

Luna Rossa non ha un tattico puro a bordo come invece ha scelto Ineos Uk (Giles Scott), proprio perché il sodalizio sponsorizzato da Prada e Pirelli ha puntato sul doppio timoniere. Questa mancanza si era sentita durante le regate preliminari e allora, dopo la sconfitta contro i britannici, lo skipper Max Sirena ha deciso di modificare alcuni dettagli e l’equipaggio ha decisamente svoltato, come si è visto durante le quattro gare a senso unico contro Patriot.

Pietro Sibello ha ora il compito di vedere il campo di regata, di passare da una parte all’altra della barca, di osservare con attenzione le increspature dell’acqua e di fiutare il giusto salto di vento. Il ruolo del 41enne è cruciale e questa responsabilità lo ha decisamente galvanizzato. L’intesa con i due timonieri è cresciuta esponenzialmente, il “triangolo chiave” di Luna Rossa ha trovato la giusta amalgama e le chiamate a bordo, diventate decisamente ordinate e puntuali, hanno portato Luna Rossa su un nuovo piano. Fondamentale in vista della battaglia contro Ben Ainslie e compagni.

Stiamo parlando di un fuoriclasse della vela italiana: Campione d’Europa nel 2009 e tre volte bronzo ai Mondiali (2005, 2009, 2010) nel 49er, a un passo dalla medaglia alle Olimpiadi (fu quarto a Pechino 2008 insieme al fratello Gianfranco). E non bisogna dimenticarsi che Sibello ha aiutato i fratelli Francesco e Gabriele Bruni durante la preparazione alle Olimpiadi di Sydney 2000: si conoscono da più di vent’anni, ora sono compagni di squadra e l’affiatamento sta diventando un’arma importante. Il sogno continua nel Golfo di Hauraki, questa “nuova formazione” di Luna Rossa sta iniziando a convincere dopo le problematiche iniziali.

Foto: Luna Rossa Press

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Kristoffersen rinasce e guida lo slalom di Chamonix. Ottimo Gross, 9°! In ripresa Vinatzer

Sci Alpino, Alex Vinatzer: “Ho sciato di rabbia, era impossibile per me essere ultimo”