Prada Cup, Ineos UK firma il tris e batte American Magic. Patriot in crisi con vento leggero

Ineos Team UK resta imbattuto e conquista il terzo successo consecutivo su altrettante regate disputate nella Prada Cup 2021, Challenger Series della 36ma Coppa America di vela. La formazione britannica comandata dallo skipper e timoniere Ben Ainslie si è imposta abbastanza nettamente nella seconda prova odierna su American Magic, confermandosi in vetta alla classifica del Round Robin a punteggio pieno con 2 punti di vantaggio su Luna Rossa Prada Pirelli (che ha però disputato un match in meno) e 3 sugli americani.

La prima Race del secondo Round Robin, andata in scena su un campo di regata intermedio tra il C e il D, è stata caratterizzata da un vento medio-leggero sui 7-12 nodi che ha portato all’accorciamento della gara in corso d’opera da 6 a 4 leg (due lati di poppa-bolina invece di tre). Britannia ha avuto la meglio già in partenza, a causa di una fase di pre-start davvero pessima da parte di American Magic (costretta a scontare una penalità di 50 metri per un errore di timing), volando velocemente a 800 metri di vantaggio nei confronti dell’AC75 avversario in vista della prima boa di bolina.

A ridosso del primo gate, Ineos UK si è però praticamente fermata (buco di vento) consentendo a Patriot di riavvicinarsi clamorosamente anche a meno di 200 metri da Britannia all’inizio del primo lato di poppa. Da quel momento in avanti si è materializzato un vero e proprio assolo dei britannici, capaci di decollare sui foil con maggiore facilità rispetto all’equipaggio a stelle e strisce.

Dopo aver raggiunto metà percorso con un margine abissale di 8’47”, Ben Ainslie ha dovuto fronteggiare esclusivamente il tempo e non più Dean Barker. Ineos ha dovuto infatti lottare fino in fondo per concludere la gara entro lo scadere del 45° minuto di regata, in modo da evitare il clamoroso scenario di una ripetizione. Alla fine la barca inglese è riuscita a tagliare il traguardo con due minuti e mezzo di anticipo, rifilando ben 4’59” di distacco ad American Magic.

Foto: Luna Rossa Press

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

America’s Cup 2021: quando la finale con New Zealand? Programma, orari, date, tv

VIDEO Luna Rossa batte American Magic: rivivi la prima vittoria in Prada Cup