LIVE Sci di fondo, Skiathlon Lahti in DIRETTA: Iversen guida il poker norvegese maschile. Johaug vittoriosa al femminile, tris Norvegia

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

14.15: E’ tutto per questa DIRETTA LIVE. Un saluto a tutti i lettori di OA Sport, appuntamento a domani per gli appassionati di sci di fondo e un buon proseguimento di giornata!

14.14: Una tripletta e un poker, dunque, per la Norvegia oggi, e domani è possibile che accada di nuovo con le due staffette.

14.12: In top ten anche Cologna a 32″8, Niskanen a 33″, Burman a 35″8 e Moch a 41″8.

14.11: Terzo Golberg a 6’6″, poi Krueger a 9″5, Bolshunov a 20″9, Holund a 28″7.

14.11: VINCE IVERSEN! Un’ora, 10 minuti, 18 secondi e 4 decimi per lui, 4 decimi di vantaggio su Roethe!

14.10: Si entra nello stadio, con Iversen e Roethe leggermente avvantaggiati!

14.10: Bolshunov ha rotto entrambi i bastoni, è costretto a percorrere qualche metro chiedendo vigorosamente aiuto prima che gli vengano dati.

14.09: CADE BOLSHUNOV! Evolve in maniera inattesa la gara, finito nelle reti il leader di Coppa del Mondo. E sarà probabile cinquina norvegese in questo modo!

14.08: Siamo ormai all’ultimo chilometro!

14.07: Si stacca Golberg di fronte a un ritmo che si fa sempre più elevato, i norvegesi le provano tutte per eliminare dalla battaglia Bolshunov che però resta lì!

14.06: Prova a farsi vedere ora Krueger.

14.04: A 2500 metri dalla fine Holund, Bolshunov, Iversen, Roethe, Krueger e Golberg sono coloro che si giocheranno il successo! Moch, Cologna, Burman e Niskanen finiranno dal settimo al decimo posto.

14.03: Cinque norvegesi sugli otto del gruppo di testa, con Holund che vuole staccare tutti e con due ci riesce, resta solo Bolshunov!

14.02: Si mette davanti Holund, davanti a Bolshunov e Iversen, mentre dietro ricominciano a sfilacciarsi le cose e sono in otto a resistere, con Cologna ultimo a tenere l’andatura.

14.01: Superata l’ora di gara.

13.59: Holund Bolshunov Iversen Roethe Krueger Golberg Niskanen Cologna Burman Moch: questa la classifica dell’ultimo bonus sprint, con lo svedese e il tedesco che prendono entrambi 2 punti. Bolshunov guadagna in totale 49 punti.

13.58: Eccoci agli ultimi 5 km, è un momento non di particolare lotta in attesa degli eventi che porteranno alla battaglia conclusiva.

13.57: Tra poco il passaggio al 25° chilometro, dopo il quale ci sarà l’ultimo bonus sprint.

13.56: Sono ora in 14 al comando, essendosi aggiunti Cologna, Moch, Notz, Chervotkin e Spitsov.

13.54: Si rialza Roethe, mentre da dietro rinviene il gruppetto con Cologna, che si aggiunge a questo punto ai pretendenti alla vittoria.

13.52: Poco più di un secondo di vantaggio per Roethe, mentre tentano il recupero Cologna, Chervotkin e Spitsov, scesi sotto i 15″ di ritardo al km 22.5.

13.51: Continua a cercare di spingere Roethe, che riprende alcuni metri di vantaggio nei confronti di tutti.

13.49: Holund cerca una breve azione solitaria, salvo poi essere subito riassorbito.

13.48: Terzo bonus sprint, e questi sono i punti: Holund Roethe Bolshunov Iversen Krueger Burman Niskanen Golberg Belov Chervotkin.

13.46: Bolshunov tallona Iversen, Roethe e Holund. Riguadagnano qualcosa gli inseguitori, a 16.7 secondi.

13.45: Siamo ora prossimi al ventesimo chilometro, proprio mentre scoccano i tre quarti d’ora di gara.

13.43: Al km 18.8 si portano in testa tre dei quattro norvegesi, con Holund a guidare le danze. Il secondo gruppo, con Spitsov e Cologna al suo interno, è a 18 secondi abbondanti.

13.40: Roethe, Burman, Niskanen, Holund, Bolshunov, Krueger, Belov e Golberg sono i nove che con ogni probabilità si giocheranno la vittoria.

13.39: Sono rimasti in nove davanti, all’imbocco dello stadio per il passaggio al km 17.5.

13.36: Continua a guidare Roethe, con Niskanen e Burman a seguirlo. Quattro russi e quattro norvegesi al momento nei primi 10, si sta decisamente sfilacciando il gruppo di testa.

13.34: Migliori a uscire dalla zona cambio Roethe e Niskanen, seguiti da Belov, Burman, Bolshunov e tre norvegesi con netta risalita di Krueger.

13.33: Arriva il cambio degli sci, con Niskanen che per precauzione prende qualche metro di vantaggio.

13.31: Niskanen prende il comando al km 13.8, tra poco si passa a tecnica libera.

13.28: Si mette davanti Sandstroem al km 12.5, mentre i big continuano a rimanere in attesa di qualche segnale che potrebbe arrivare entro breve.

13.27: Ed eccoci al secondo bonus sprint. Questi i primi dieci, che guadagnano punti: Yakimushkin, Bolshunov, Belov, Niskanen, Golberg, Moch, Cologna, Roethe, Burman e Spitsov.

13.24: Comincia ad allungarsi il gruppo, in mezzo agli alberi che circondano la neve di Lahti.

13.22: Ancora passaggio allo stadio, decimo chilometro. Tra cinque si cambia tecnica. Niskanen si è portato davanti, attenzione anche a Sandstroem per la Svezia.

13.19: Siamo ormai prossimi al ventesimo minuto di gara, senza ancora particolari emozioni.

13.17: Si arriva al primo quarto di gara, km 7.5. Tutti i migliori davanti, con norvegesi e russi disturbati da Musgrave e Notz. Più indietro, ma di poco, la coppia svizzera Rueesch-Cologna con Niskanen alle spalle, ma sono tutti lì.

13.15: Bolshunov, Belov, Golberg, Cologna, Rueesch, Notz, Holund, Musgrave, Iversen e Niskanen: questi i primi dieci al km 6.6. Il primo guadagna 15 punti, il secondo 12, il terzo 10, il quarto 8, il quinto 6, il sesto 5 e a scalare fino al decimo che prende un punto.

13.13: Ci avviciniamo allo sprint a punti del km 6.6. Con Cologna c’è anche Rueesch, mentre qualcuno nelle retrovie inizia a perdere terreno.

13.11: Si vede nella parte alta anche Dario Cologna.

13.10: Secondo passaggio nello stadio vuoto, dal momento che anche a Lahti si gareggia a porte chiuse.

13.08: Arriva in zona di testa Holund, che passa davanti al km 3.8 davanti a Bolshunov, Niskanen, Vuorela e Iversen. Iniziano a prendere posizione i big.

13.05: Si passa al chilometro 2.5, dentro lo stadio, con Melnichenko, Niskanen e Bolshunov che precedono Holund. Gruppo completamente compatto in questa fase, tutta in classico per i primi 15 km.

13.03: Prima salita, c’è Maeki che si inserisce tra i russi insieme all’illustre connazionale Niskanen.

13.02: Comandano i russi fino ad ora. Temperatura di poco sopra lo zero.

13.01: Subito un problema per Spitsov, che ha rotto il bastone proprio al via.

13.00: E si parte!

12.59: Tutti pronti alla partenza! Sono in 58 a prendere il via.

12.55: Cinque minuti al via!

12.50: La prolungata assenza dei norvegesi fa sì che i primi sette numeri della gara odierna siano tutti assegnati a russi, che si presentano anche con l’ottavo uomo, Andrey Larkov. Sono invece sei gli uomini di Norvegia.

12.45: Eccoci di nuovo, pronti a vivere lo skiathlon maschile. 30 km di emozioni in quel di Lahti, dove i norvegesi (senza Klaebo) sono pronti a rimarcare il loro ruolo dominante.

11.14: Podio tutto norvegese, dunque, nello Skiathlon femminile di Lahti: Johaug vince per distacco, poi Fossesholm e H. Weng. Appuntamento alle 13 per lo Skiathlon maschile. A più tardi

11.12: A seguire Brennan, Niskanen, Hennig, T. Weng, L. Weng a completare la top 15

11.10: Settimo posto per Stadlober, ottavo per Parmakoski, nono per una ritrovata Kalla, decima piazza per Kalvaa

11.09: Sesto posto per Nepryaeva

11.08: Fossesholm resiste al secondo posto e la Norvegia piazza la tripletta con Heidi Weng che brucia Ebba Andersson in volata, quinto posto per Diggins

11.08: Therese Johaug vince la sua gara numero 77 in solitaria!

11.06: Diggins, Andersson, H. Weng tentano l’ultimo aggancio a Fossesholm

11.04: Al km 13.8 Johaug in controllo, a 32″ Fossesholm, a 38″ Diggins, Andersson, H. Weng, a 1’12” Nepryaeva, Kalla, Stadlober, Kalvaaa, Niskanen, T. Weng, Hennig, Parmakoski, Brennan

11.03: Al km 12.9 Johaug resta in testa, Fossesholm lascia sul posto le inseguitrici ed è a 28″, a 32″ Diggins, Andersson, H. Weng, a 1’04” Nepryaeva, Kalla, Stadlober, Kalvaaa, Niskanen, T. Weng, Hennig, Parmakoski, Brennan

11.01: Al km 12.5 Johaug sola in testa, a 35″ Diggins, Andersson, Weng, Fossesholm, a 56″ Nepryaeva, Kalla, Stadlober, Kalvaaa, Niskanen, T. Weng, Hennig, Parmakoski, a 1’01” Brennan

10.58: Al km 11.3 Johaug davanti, a 34″ Diggins, Andersson, Weng, Fossesholm, a 52″ Nepryaeva, a 56″ Kalla, Parmakoski, Stadlober, Kalvaaa, Niskanen, T. Weng, Hennig, Brennan

10.56: Al km 10.4 sempre Johaug in testa, a 30″ Diggins, Andersson, Weng, Fossesholm, a 42″ Nepryaeva, a 49″ Parmakoski, Stadlober, Kalvaaa, Niskanen, T. Weng, Hennig, Brennan, Kalla, a 56″ L. Weng

10.54: Al km 10 Johaug in testa, a 24″ un quartetto: Diggins, Andersson, Weng, Fossesholm, a 33″ Nepryaeva, a 41″ Parmakoski, Stadlober, Kalvaaa, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Kalla

10.51: Al km 8.8 Johaug sempre davanti, a 22″ Diggins, Andersson, a 30″ H. Weng, Fossesholm, Nepryaeva, a 38″ Parmakoski, Stadlober, a 41″ Kalvaaa, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Kalla

10.51: Si stacca Nepryaeva dal terzetto delle inseguitrici, Johaug devastante a tecnica libera

10.49: Al km 7.9 Johaug al comando, Diggins, Andersson, Nepryaeva a 17″, H. Weng, Kalvaaa, Fossesholm, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Stadlober, Kalla, Parmakoski a 29″, Kirpichenko a 42″, Matintalo a 47″

10.47: Al cambio di sci Johaug sempre in solitaria, Diggins, Andersson, Nepryaeva a 14″, H. Weng, Kalvaaa, Fossesholm, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Stadlober, Kalla, Parmakoski, Matintalo a 23″, Kirpichenko e Ribom a 33″

10.46: Al km 6.6 Johaug sempre sola, Diggins, Andersson, Nepryaeva a 10″, a 22″ H. Weng, Kalvaaa, Fossesholm, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Stadlober, Kalla, Parmakoski, Matintalo

10.45: Al km 6.3 Johaug sempre sola, tengono bene Diggins, Andersson, Nepryaeva a 10″, a 22″ H. Weng, Kalvaaa, Fossesholm, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Stadlober, Kalla, Parmakoski, si stacca Ribom, fatica Matintalo

10.41: Al km 5 Johaug sola in testa, a 6″ Diggins, Andersson, Nepryaeva, a 15″ H. Weng, Kalvaaa, Fossesholm, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Stadlober, Kalla, Ribom, Matintalo, Parmakoski, si staccano leggermente Settlin e Kirpichenko

10.41: Se ne va Johaug al km 4.1 ha 4″ di vantaggio su Diggins, Andersson, Nepryaeva

10.39: Al km 3.8 Johaug, Diggins, Andersson e Nepryaeva, a 12″ H. Weng, Kalvaaa, Fossesholm, Niskanen, T. Weng, L. Weng, Hennig, Brennan, Stadlober, Kalla, Ribom, Matintalo, Parmakoski, Settlin, Kirpichenko

10.37: Se ne vanno le quattro più attese: Johaug, Diggins, Andersson e Nepryaeva, diwetro un gruppo di 13 atlete

10.36: Johaug alza il ritmo e prova a prendere il largo al km 2.5, alle sue spalle Diggins, Nepryaeva, Andersson, già staccate di 4″ Niskanen, Weng, Kalvaa, Hennig

10.34: Sempre migliori a fare l’andatura al km 1.6: Johaug, Andersson, Diggins, Nepryaeva

10.33: Al km 1.3 subito avanti le favorite: Johaug, Diggins, Andersson, Nepryaeva, Weng, Hennig, Matintalo

10.33: Caduta nella parte finale del gruppo. Le più danneggiate Fink e Mekryukova

10.30: Partita la gara di Skiathlon di Lahti

10.28: Tra pochi minuti al via la gara femminile. Atlete già in zona di partenza

10.25: Non ci sono le azzurre che hanno deciso di saltare questa tappa di Coppa del Mondo

10.20: Si parte con lo Skiathlon donne e tutti i fari sono puntati su Therese Johaug, grande favorita della gara odierna. La sfida sarà con coloro che sono uscite in grande condizione dal Tour de Ski come Diggins, Nepryaeva e Andersson

10.15: In programma ci sono i due Skiathlon, la 15 km (7.5 classica+7.5 libera) km femminile e la 30 km (15 classica+15 libera) maschile.

10.10: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della prima giornata di gare di Coppa del Mondo di sci di fondo a Lahti in Finlandia

La presentazione degli Skiathlon di LahtiLa presentazione delle gare femminili di LahtiLa presentazione delle gare maschili di LahtiProgramma, orari, Tv e streaming delle gare di LahtiIl rientro dei norvegesi e la battaglia per la Coppa del Mondo sprintL’ululato del Bubo

Buongiorno a tutti i lettori di OA Sport, e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle gare odierne di Lahti in Coppa del Mondo di sci di fondo. In programma ci sono i due Skiathlon, la 15 km (7.5 classica+7.5 libera) km femminile e la 30 km (15 classica+15 libera) maschile. Inizia il week end di Lahti in Coppa del Mondo di sci di fondo con un doppio appuntamento con il format tanto discusso che assegnerà due medaglie ai Mondiali di Oberstdorf, la gara mista tra tecnica classica e libera.

Torna la Norvegia, non c’è l’Italia nel week end di Lahti, primo appuntamento della Coppa del Mondo di sci di fondo tra il Tour de Ski e il Mondiale di Oberstdorf. I norvegesi tornano a prendersi la scena dopo aver saltato due tappe di Coppa del Mondo, Davos e Dresda e l’intero Tour de Ski, e hanno tanta voglia di mostrare i muscoli in vista dell’appuntamento più atteso della stagione, la rassegna iridata in Germania dove l’idea di fare en plein di medaglie d’oro c’è eccome da parte dello squadrone norvegese.

L’Italia, come la Francia, ha scelto di non presentarsi a Lahti: un’assenza importante ma tutto sommato condivisibile. gli sforzi del Tour de Ski sono ancora nelle gambe di gran parte dei protagonisti azzurri e dunque si è preferito far rifiatare la squadra italiana in vista della marcia di avvicinamento a Oberstdorf.

La battaglia, al maschile, si apre a ventaglio tra i “soliti” russi che bisognerà valutare se hanno smaltito le fatiche del Tour de Ski, non per tutti ripagate con i risultati attesi (vedi Melnichenko, Chervotkin e Belov, tanto per fare tre nomi) e tanti altri pretendenti al successo. Bolshunov ha ormai in tasca la seconda Coppa del Mondo consecutiva ma non affronterà certo la gara sulla difensiva, soprattutto con i norvegesi al via: Holund, Iversen, Krueger, Roethe, Nyenget e Golberg. Occhio allo statunitense Schumacher e ai russi Maltsev e Spitsov, grandi protagonisti al Tour de Ski.

In campo femminile c’è una, sola, grande favorita che torna ad essere Therese Johaug. Il desiderio di risanare la ferita dell’assenza al Tour de Ski è grande per la dominatrice delle ultime stagioni. Sarà battaglia dura con la trionfatrice del Tour, la statunitense Diggins che è uscita con una grande condizione dalla gara a tappe e come lei Ebba Andersson, la svedese che è partita male al Tour ma ha finito alla grande così come la russa Nepryaeva. Si rivedono due grandi protagoniste delle ultime stagioni, che si stanno preparando per Oberstdorf: la svedese Charlotte Kalla e la norvegese Heidi Weng. Le outsider sono la tedesca Hennig, la austriaca Stadlober, la statunitense Brennan e la finlandese Parmakoski.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE delle gare odierne di Lahti in Coppa del Mondo di sci di fondo. In programma ci sono i due Skiathlon, la 15 km (7.5 classica+7.5 libera) km femminile e la 30 km (15 classica+15 libera) maschile. La gara femminile scatterà alle 10.30, la gara maschile alle 13.00. Buon divertimento!

Foto Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, Simon concede il bis nella mass start di Anterselva regolando Oeberg in volata. Male Wierer, 17esima

LIVE Slittino, Singolo Igls in DIRETTA: vince il tedesco Felix Loch, fuori dal podio i cugini Fischnaller