Judo, Masters Doha 2021: debacle Italia nella prima giornata. Doppietta coreana al maschile, grande spettacolo tra le donne

La prima giornata del World Masters Doha 2021 di judo è andata in archivio con un bilancio decisamente negativo in casa Italia, costretta ad abbandonare prematuramente la lotta per il podio in seguito alle sconfitte all’esordio rimediate da Manuel Lombardo e Odette Giuffrida. Il piemontese, n.1 al mondo e campione uscente del Master nei 66 kg, ha perso per ippon dopo 3’40” di Golden Score contro il moldavo Denis Vieru evidenziando una resistenza fisica inferiore all’avversario sulla lunga distanza, mentre la campionessa europea in carica dei 52 kg ha commesso un’ingenuità ed è stata squalificata dopo 1’28” di combattimento contro la spagnola Estrella Lopez Sheriff mentre si trovava avanti nel punteggio di un waza-ari.

Il Bel Paese non è stato protagonista dunque del Final Block odierno, che ha regalato comunque grandissimo spettacolo e diversi risultati a sorpresa nonostante la presenza di quasi tutti i migliori al mondo nelle categorie leggere. Gara di livello stellare nei -48 kg, dove la kosovara Distria Krasniqi ha fatto valere il suo status di n.1 del ranking mondiale centrando il terzo successo consecutivo al Master dopo aver battuto nell’atto conclusivo per ippon la giapponese Funa Tonaki (oro ai Mondiali 2017). Quest’ultima in precedenza si era però resa protagonista di una grandissima impresa, sconfiggendo per la prima volta in carriera la fuoriclasse ucraina Daria Bilodid (scoppiata in lacrime al termine della sua finale di consolazione) dopo aver avuto la peggio nei quattro precedenti ufficiali nel World Tour.

Prima affermazione assoluta in un Master nei -52 kg per la francese Amandine Buchard, che si è meritata il trionfo finale imponendosi al Golden Score prima (in semifinale) con la campionessa olimpica in carica Majlinda Kelmendi e poi (in finalissima) con la giapponese n.3 al mondo Ai Shishime. Il Paese del Sol Levante si è risollevato in seguito con il convincente primo posto assoluto ottenuto nei -57 kg da Tsukasa Yoshida, alla seconda affermazione della carriera in un Master dopo aver regolato nell’ultimo atto al Golden Score l’emergente francese Sarah Cysique. La talentuosa 22enne transalpina ha però disputato una gara fantastica, aggiudicandosi per waza-ari il suo incontro di semifinale contro la canadese n.1 al mondo Jessica Klimkait (poi terza).

Doppia vittoria coreana a sorpresa invece in campo maschile, dove hanno fatto saltare il banco due judoka unseeded e dunque fuori dalla rosa dei principali favoriti della vigilia. Nei -60 kg Kim Won Jin si è confermato in grandissima crescita dopo un ottimo 2020 battendo tra gli altri il georgiano Chkhvimiani e l’uzbeko Lutfillaev (vice-campione iridato in carica) per poi infliggere in finale un ippon al rappresentante di Taipei Cinese Yang Yung Wei. Ottimo percorso nei -66 anche per Baul An, al terzo successo di seguito nel circuito maggiore, che si è sbarazzato dell’israeliano Baruch Shmailov per waza-ari dopo 2’23” di Golden Score nell’ultima sfida del torneo.

Di seguito il riepilogo dei podi della prima giornata del Masters Doha 2021 di judo:

-48 kg F
1 Krasniqi (Kos)
2 Tonaki (Jpn)
3 Bilodid (Ukr) e Munkhbat (Mgl)

-52 kg F
1 Buchard (Fra)
2 Shishime (Jpn)
3 Kelmendi (Kos) e Gneto (Fra)

-57 kg F
1 Yoshida (Jpn)
2 Cysique (Fra)
3 Klimkait (Can) e Gjakova (Kos)

-60 kg M
1 Kim Won Jin (Kor)
2 Yang Yung Wei (Tpe)
3 Tsjakadoea (Ned) e Oguzov (Aze)

-66 kg M
1 Baul An (Kor)
2 Shmailov (Isr)
3 Grigoryan (Rus) e Margvelashvili (Geo)

Foto: IJF

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Coppa del Mondo uomini: Alexis Pinturault prova la fuga, ma Kilde è sempre costante

Basket, ufficiale l’annuncio di Wes Clark alla Reyer Venezia