Olimpiadi Tokyo 2021, vaccino per gli italiani in primavera? Non sarà obbligatorio

Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha partecipato alla campagna in favore della vaccinazione contro il Coronavirus promossa da “Il Fatto Quotidiano” ed ha colto l’occasione per invitare gli atleti dell’Italia a sostenere la campagna di sensibilizzazione sul tema.

Ha affermato invece alla “Rosea” il numero uno dello sport italiano: “Una raccomandazione, un invito, un desiderio a tutti gli sportivi: dobbiamo dare l’esempio. Un invito a tutto gli sportivi, con la forza del vostro messaggio verso il resto della popolazione“.

Come sottolinea “La Gazzetta dello Sport“, il momento della vaccinazione degli atleti impegnati alle Olimpiadi potrebbe arrivare ad aprile o maggio, cioè dopo le categorie protette ed a tre mesi circa dai Giochi: viene infatti preso in considerazione il precedente di Vancouver 2010, con la vaccinazione degli atleti italiani a tre mesi dalla rassegna invernale canadese contro l’influenza suina.

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, tormenta di neve a Bormio: superG rinviato. Foto e video della pista. Webcam tempo reale

Sci alpino, previsioni meteo Bormio 29-30 dicembre: buone chance per superG e discesa