Volley femminile, Novara parte a razzo: travolta la Dinamo Kazan nell’esordio di Champions League

Novara ha sconfitto la Dinamo Kazan per 3-0 (25-19; 25-22; 25-13) nel match che ha aperto la fase a gironi della Champions League 2020-2021 di volley femminile. Le piemontesi hanno surclassato la quotata formazione russa in 84 minuti di gioco e hanno così conquistato la loro prima vittoria, all’esordio stagionale nella massima competizione continentale. Le ultime Campionesse d’Europa hanno trionfato tra le mura amiche del PalaIgor, incominciando al meglio il primo round robin di questa fase: tra domani e giovedì sono in programma gli impegni contro Olomouc e Chemik Police, poi il secondo e ultimo round robin si disputerà a febbraio. Novara ha avuto la meglio contro l’avversaria più temibile di questo raggruppamento e ha così compiuto un passo importante verso il primo posto in classifica , piazzamento fondamentale perché ai quarti di finale si qualificano soltanto le vincitrici dei cinque gruppi e le tre migliori seconde classificate.

Novara, seconda in Serie A1 alle spalle della lanciatissima Conegliano, ha dimostrato di potersi fare strada in questa competizione. Oggi non ci sono stati tentennamenti da parte delle ragazze di coach Stefano Lavarini, nonostante dall’altra parte della rete ci fosse un rivale dall’indubbia caratura tecnica. Nel primo set è stata fondamentale la schiacciatrice belga Britt Herbots (16 punti complessivamente, 45% in attacco), nella seconda frazione si sono messe maggiormente in luce il martello Caterina Bosetti (14 punti, 39% in fase offensiva) e la centrale statunitense Haleigh Washington (8), il terzo parziale è stato indirizzato fin da subito dagli aces della palleggiatrice americana Micha Hancock (5 punti, 3 aces).

Il sestetto era completato dall’opposto polacco Malwina Smarzek (9 punti), dalla centrale Sara Bonifacio (6) e dal libero Stefania Sansonna. Non è scesa in campo la capitana Cristina Chirichella. Alla Dinamo Kazan non sono bastate due vecchie conoscenze del nostro campionato, ovvero le attaccanti Samantha Bricio (13 punti) e Samanta Fabris (10), dirette dalla forte palleggiatrice Evgeniya Startseva.

LA CRONACA DELLA PARTITA:

La Dinamo Kazan parte a razzo nel primo set (0-3), ma Novara reagisce prontamente: pipe di Herbots, primo tempo di Bonifacio, vincente di Bosetti, free-ball di Smarzek e diagonale stretto di Herbots per il 5-4. Si lotta punto a punto, poi è Herbots a salire in cattedra: prima trova il break con un ace (10-8), poi stampa la pipe del +3 (12-9). Le russe provano a reagire, ma Bricio fa e disfa (14-12). Il set svolta definitivamente per mano di Herbots che, con un mani-out e un diagonale devastante, trova un cruciale allungo (19-15). Sull’ace della schiacciatrice belga (21-16) cala il sipario, le due botte di Bosetti spengono definitivamente le ospiti (23-18) e Smarzek chiude da posto 2.

Avvio punto a punto nel secondo parziale (7-7), poi la Dinamo Kazan allunga repentinamente: muro di Maryukhnich, mani-out di Bricio, stampata di Startseva su Bosetti e vincente di Bricio per il +4 (7-11). Le piemontesi non mollano il colpo e rimangono in scia per merito di una tonica Bosetti e di una valida Herbots (11-12), prima del pareggio siglato da Smarzek con una stoccata da posto 2 (13-13). Fase rovente, Novara sembra averne di più e si porta avanti col primo tempo di Washington e un micidiale vincente di Bosetti (18-16). Kazan recupera il break con Bricio (21-21), ma nel momento cruciale sono le padrone di casa a impossessarsi del terreno di gioco: fast di Washington (23-22), murone di Bosetti e stampatona cosmica di Dalderoop per volare sul 2-0 nel conto dei set.

La terza frazione prende subito una piega positiva per Novara: tre aces di Hancock, due sassate e un muro di Smarzek valgono il 7-0 iniziale. La Dinamo Kazan prova a rifarsi sotto con Irina Koroleva e Fabris (11-7), ma i muri di Washington e Bonifacio respingono il tentativo di rimonta delle ospiti (15-9). Le piemontesi sono in totale controllo dell’incontro, arrivano anche un ace di Washington e due mani-out di Bosetti per mettere in ghiaccio la vittoria (19-10). La vittoria arriva su un errore al servizio della formazione russa.

CLASSIFICA POOL E: Igor Gorgonzola Novara 1 vittoria (3 punti), Dinamo-Ak Bars Kazan 0 vittorie (0 punti), Grupa Azoty Chemik Police 0 vittorie (0 punti)*, VK UP Olomouc 0 vittorie (0 punti)*. *= 1 partita in meno. Stasera (ore 20.30, a Novara): Chemik Police-Olomouc.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: CEV

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Novara-Dinamo Kazan 3-0, Champions League volley femminile DIRETTA. Le piemontesi demoliscono le russe!

Ciclismo, Sepp Kuss: “Nel 2021 vorrei correre da capitano alla Volta a Catalunya, al Giro dei Paesi Baschi e alla Vuelta”