Sci alpino, eliminati tutti gli azzurri nel parallelo di Lech. Luitz precede Pinturault nelle qualifiche

Stefan Luitz centra il miglior tempo nelle qualificazioni del parallelo di Lech (Austria), valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino 2020-2021. Due manche impeccabili per il tedesco, che è stato in grado di precedere Alexis Pinturault e l’altro tedesco Alexander Schmid. Passano il turno gli altri grandi favoriti, da Aleksander Aamodt Kilde a Henrik Kristoffersen, mentre non sono mancate le sorprese, come le eliminazioni del norvegese Lucas Braathen, che aveva vinto il gigante di apertura di Soelden, del suo connazionale Leif Christian Nestvold-Haugen, e dello sloveno Zan Kranjec.

Dalle ore 17.50 i sedici che hanno staccato il pass per la fase finale si giocheranno la vittoria disposti in un tabellone tennistico, con il primo che sfiderà il sedicesimo qualificato, il secondo che se la vedrà con il quindicesimo e così via. Non faranno parte della spettacolare serie di sfide (andata e ritorno), nella notturna della pista denominata Flexenarena, gli italiani. Giornata nera, infatti, per i colori azzurri. Tutti eliminati i nostri portacolori, con prestazioni davvero sottotono. Illude nella prima discesa Luca De Aliprandini, che spreca tutto nella seconda, chiusa con un tempo alto. Assieme al trentenne di Cles non passano le qualificazioni neanche Roberto Nani, Giovanni Borsotti e Hannes Zingerle, che non conclude la seconda prova.

Stefan Luitz, quindi, chiude in vetta le qualificazioni di Lech con il tempo complessivo di 45.77 (22.86 nella prima manche e 22.91 nella seconda) precedendo il francese Alexis Pinturault per soli 3 centesimi (22.82 e 22.98) ed il suo connazionale teutonico Alexander Schmid per 7 (22.87 e 22.97). Quarta posizione per il sorprendente austriaco Adrian Pertl a 26 centesimi (23.10 e 22.93), quindi quinto il francese Thibaut Favrot a 28 centesimi (22.92 e 23.13) mentre è sesto il campione in carica della Sfera di Cristallo, il norvegese Aleksander Aamodt Kilde, con un distacco di 35 centesimi (22.94 e 23.18). Alle sue spalle lo svizzero Semyel Bissig a 37, ed il norvegese Henrik Kristoffersen a 39 centesimi, dopo una prima discesa nella quale ha sbagliato completamente la partenza. Nono tempo per il croato Filip Zubcic, a 45 centesimi, mentre è decimo il canadese Erik Read, a 46, davanti all’austriaco Christian Hirschbuehl, a 47. Dodicesimi a pari merito lo svizzero Gino Caviezel ed il norvegese Atle Lie McGrath a 48 centesimi (l’elvetico è davanti per avere il miglior tempo di run più basso), quattordicesimo tempo per il norvegese Timon Haugen a 52, davanti all’austriaco Dominik Raschner, con un gap di 53 centesimi da Luitz, quindi il francese Mathieu Faivre a 54 chiude il lotto dei sedici qualificati.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS DI SCI ALPINO

alessandro.passanti@oasport.it

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, tabellone Parallelo Lech: nessun azzurro tra i migliori sedici delle qualifiche

Skeleton, Coppa del Mondo Sigulda 2020: Janine Flock fa doppietta, Margaglio dodicesima