Pattinaggio artistico: Kaori Sakamoto vince e incanta il pubblico all’NHK Trophy 2020, secondo posto per Higuchi

Ma che bellezza. Kaori Sakatomoto ha vinto la gara del singolo femminile all’NHK Trophy 2020, ultimo atto del cosiddetto Grand Prix 2020-2021 di pattinaggio artistico (quest’anno ridimensionato a soli quattro appuntamenti Nazionali) in svolgimento questo fine settimana ad Osaka (Giappone) incantando il pubblico presente alla Towa Pharmaceutical Ractab Dome con una prestazione d’eccellenza eseguita in modo impeccabile.

L’atleta nipponica, già in testa dopo lo short, sulle note della colonna sonora del film “Matrix” ha presentato una coreografia ricchissima, con entrate e uscite dagli elementi complesse, basti pensare a quella davvero eccezionale del triplo rittberger atterrato in zona bonus, sfruttando inoltre benissimo tutta la superficie del ghiaccio e sfoderando elementi come due doppi axel, uno agganciato con il triplo toeloop e il doppio toeloop, due tripli flip in combinazione (prima con il triplo e poi con il doppio toeloop) e salti singoli come il triplo lutz e il triplo salchow. Guadagnando il massimo dei livelli nelle trottole e nella sequenza di passi, tutte valutate con un GOE elevato, e facendo il vuoto nelle componenti del programma la nativa di Kobe ha chiuso quindi il segmento con 153.91 (80.07, 73.84), totalizzando 229.51 e divenendo, senza particolari dubbi, la migliore pattinatrice vista in questi quattro appuntamenti del circuito.

A ben ventinove lunghezze di distanza si è posizionata Wakaba Higuchi che, malgrado abbia finalmente realizzato i piedi il triplo axel dopo ripetuti tentativi ricevendo però la chiamata sul quarto, ha rallentato la sua corsa nel salchow, ruotato solo doppio e con un leggero step out, nella trottola finale dimezzata del suo valore e nel triplo flip in catena con triplo toeloop/doppio toeloop, redarguito con la chiamata di filo d’entrata non chiaro; piccole sbavature che hanno fermato il suo punteggio a 131.27 (64.39, 66.68) per 200.98, appena due punti in più dell’ottima Rino Matsuike, autrice del secondo libero e terza nella classifica finale con una prova valutata 133.23 (69.47, 63.76) per 198.97.

Rimonta fallita infine per la sudcoreana Young You alle prese, nonostante un triplo axel iniziale corretto seppur di qualità non eccezionale, con delle rotazioni corte in ben tre elementi che non le hanno concesso di risalire la classifica in modo significativo, fermandosi al settimo posto con 126.17 (67.13, 59.04) per 181.73.

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE FEMMINILE

PL Name Nation SP FS Points
1. Kaori SAKAMOTO  JPN 1 1 229.51
2. Wakaba HIGUCHI  JPN 2 4 200.98
3. Rino MATSUIKE  JPN 4 2 198.97
4. Mai MIHARA  JPN 7 3 194.73
5. Mako YAMASHITA  JPN 3 7 186.13
6. Mana KAWABE  JPN 6 6 185.70
7. Young YOU  KOR 12 5 181.73
8. Yuhana YOKOI  JPN 5 8 176.49
9. Marin HONDA  JPN 9 11 162.57
10. Tomoe KAWABATA  JPN 8 12 162.24
11. Nana ARAKI  JPN 10 10 162.15
12. Chisato URAMATSU  JPN 11 9 162.14

fabrizio.testa88@gmail.com

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Da quanto tempo non combatteva Roy Jones? Ultimo incontro nel 2018 con Scott Sigmon

NBA 2020-2021: preseason al via l’11 dicembre, dalle due alle quattro partite per le franchigie