Pattinaggio artistico: Kaori Sakamoto in testa dopo lo short all’NHK Trophy 2020, seconda Higuchi

Kaori Sakamoto si è portata in testa alla classifica della specialità individuale femminile dopo lo short program, gara inaugurale dell’NHK Trophy 2020, ultimo atto del circuito ISU Grand Prix 2020-2021 di pattinaggio artistico in fase di svolgimento presso il Towa Pharmaceutical Ractab Dome della Prefettura di Osaka (Giappone).

L’atleta nipponica è stata l’unica del lotto a scavallare la soglia dei quaranta punti sul punteggio tecnico, confezionando una performance senza sbavature impreziosita da elementi di qualità e da un pattinaggio fluido e complesso, dove ha colpito particolarmente per la grande proprietà nell’uso dei fili: maestoso il doppio axel iniziale, caratterizzato da una lunga parabola, così come il triplo lutz e la combinazione triplo flip/triplo toeloop. Raccogliendo livello 3 in due trottole, la fly camel e quella con cambio di piede, e dominando nelle componenti del programma l’allieva di Sonoko Nakano ha ottenuto dunque 75.60 (40.60, 35.00), guadagnando un discreto vantaggio sulle avversarie in vista del segmento più lungo.

A sei lunghezze di distanza si è infatti posizionata Wakaba Higuchi che, anche in questa occasione, ha mancato l’appuntamento con il triplo axel, realizzandolo con caduta; la medaglia d’argento ai Mondiali 2018 ha tuttavia raddrizzato il tiro in corsa snocciolando il triplo lutz combinato con il triplo toeloop e un triplo flip in zona bonus ottenendo 69.71 (38.75, 31.96), precedendo di due punti Mako Yamashita, attualmente terza con 67.56 (37.40, 30.16) a seguito di una prestazione positiva ornata da un triplo rittberger singolo, dal doppio axel e dalla combinazione triplo lutz/triplo toeloop.

Giornata da dimenticare infine per l’attesa sudcorena Young You, rimasta attardata a causa di due sanguinose cadute negli elementi di maggior valore, il triplo axel e il triplo lutz chiamati entrambi sottoruotati come il triplo toeloop agganciato al triplo flip, errori che l’hanno addirittura inchiodata all’ultimo posto provvisorio con 55.56 (28.28, 29.28).

CLASSIFICA SHORT PROGRAM INDIVIDUALE FEMMINILE

PL Name Nation Points
1. Kaori SAKAMOTO  JPN 75.60
2. Wakaba HIGUCHI  JPN 69.71
3. Mako YAMASHITA  JPN 67.56
4. Rino MATSUIKE  JPN 65.74
5. Yuhana YOKOI  JPN 65.18
6. Mana KAWABE  JPN 63.62
7. Mai MIHARA  JPN 63.41
8. Tomoe KAWABATA  JPN 59.83
9. Marin HONDA  JPN 58.30
10. Nana ARAKI  JPN 57.45
11. Chisato URAMATSU  JPN 56.45
12. Young YOU  KOR 55.56

fabrizio.testa88@gmail.com

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis: Karen Khachanov dichiara di aver contratto il Covid-19

Fabio Aru verso la Bardiani? Bruno Reverberi: “Non può andare più piano di così. Sarebbe un onore”