MotoGP, risultati FP1 GP Portogallo 2020: Oliveira è il più rapido a Portimao, super Savadori 4°. Lontani Morbidelli e Valentino Rossi

La prima sessione di prove libere del Gran Premio del Portogallo 2020 è andata in archivio per la MotoGP con il miglior tempo di Miguel Oliveira, capace di scavalcare proprio in extremis Maverick Vinales per appena 40 millesimi sulla bandiera a scacchi. Il padrone di casa portoghese della KTM Tech 3 ha fermato il cronometro in 1’40″122, dimostrandosi a proprio agio sul circuito di Portimao e candidandosi ad un ruolo da protagonista per il prosieguo del fine settimana anche alla luce di un ritmo subito molto solido.

Il turno mattutino è durato ben 70 minuti complessivi per la MotoGP (rispetto ai consueti 45), in modo da permettere a team e piloti una migliore comprensione del selettivo ed inedito tracciato lusitano. Vinales ha tenuto alta la bandiera della Yamaha con un notevole secondo posto ed in generale con un passo molto competitivo, ma va segnalata la brillante prestazione corale delle Aprilia con il terzo tempo dello spagnolo Aleix Espargarò (a 114 millesimi dalla vetta) ed il quarto di un fantastico Lorenzo Savadori staccato di 175 millesimi dalla testa. Buon avvio di weekend per Pol Espargarò, 5° sulla KTM ufficiale con un ritardo però di mezzo secondo, mentre tra gli altri big nella top10 c’è da registrare il 7° posto del nuovo campione iridato Joan Mir (Suzuki), l’8° del francese Fabio Quartararo (Yamaha Petronas).

Fuori dai primi dieci ma abbastanza vicini al gruppone degli inseguitori anche lo spagnolo della Suzuki Alex Rins (11° a 0.838) ed il forlivese della Ducati Andrea Dovizioso (12° a 0.839). Oltre un secondo di ritardo dal leader per tutti gli altri: Franco Morbidelli è 13° a 1.045, mentre troviamo dal 17° al 19° posto nell’ordine Francesco Bagnaia, Danilo Petrucci e Valentino Rossi. Il Dottore si è concentrato sulla raccolta dati e non è andato a caccia della prestazione pura, pagando però un distacco di 1″8 rispetto al miglior tempo della mattinata. Buoni segnali in casa Ducati Pramac per Jack Miller, 16° ma autore nel finale di un giro strepitoso in 1’39″6 cancellato però per aver violato i track limits nel T1.

CLASSIFICA FP1 GP PORTOGALLO 2020 MOTOGP

1 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 324.3 1’40.122
2 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 318.5 1’40.162 0.040 / 0.040
3 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 317.6 1’40.236 0.114 / 0.074
4 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 314.8 1’40.297 0.175 / 0.061
5 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 316.7 1’40.680 0.558 / 0.383
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 305.9 1’40.695 0.573 / 0.015
7 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 320.4 1’40.856 0.734 / 0.161
8 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 320.4 1’40.877 0.755 / 0.021
9 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 314.8 1’40.878 0.756 / 0.001
10 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 313.9 1’40.920 0.798 / 0.042
11 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 317.6 1’40.960 0.838 / 0.040
12 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 322.3 1’40.961 0.839 / 0.001
13 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 317.6 1’41.167 1.045 / 0.206
14 5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing Ducati 314.8 1’41.181 1.059 / 0.014
15 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 319.5 1’41.228 1.106 / 0.047
16 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 328.2 1’41.271 1.149 / 0.043
17 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 320.4 1’41.433 1.311 / 0.162
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 324.3 1’41.928 1.806 / 0.495
19 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 317.6 1’41.946 1.824 / 0.018
20 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 315.7 1’42.082 1.960 / 0.136
21 53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing Ducati 307.6 1’43.154 3.032 / 1.072
22 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Tech 3 KTM 307.6 1’43.910 3.788 / 0.756

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, orari qualifiche 21 novembre: programma GP Portogallo 2020, tv streaming, guida DAZN, Sky e TV8

Rugby, Luca Morisi: “Non vincere ci pesa, l’Italia è indietro tecnicamente e tatticamente”