MotoGP, GP Portogallo 2020: Miguel Oliveira centra la prima pole a Portimao, 2° un ottimo Morbidelli. Out in Q1 Valentino Rossi

Miguel Oliveira si toglie una grandissima soddisfazione e conquista la pole position nel suo Gran Premio di casa, ultimo round stagionale del Mondiale MotoGP. Il portoghese della KTM Tech 3, alla prima partenza al palo della carriera in MotoGP, ha fermato il cronometro in 1’38″892 stampando il miglior tempo assoluto del weekend proprio nel momento decisivo delle qualifiche di Portimao. Secondo posto davvero notevole e significativo per Franco Morbidelli, costretto a passare dal Q1 (taglio superato per un decimo) e sprovvisto quindi di una gomma soft nuova in più per il Q2, in cui ha comunque brillato inserendosi ad appena 44 millesimi dalla pole.

Prima fila in griglia completata dall’australiano Jack Miller, che si conferma un grande specialista del giro secco con un bel 3° posto a 146 millesimi dalla vetta in sella alla sua Ducati Pramac. Bellissima prova anche da parte del britannico Cal Crutchlow, capace di strappare la quarta piazza nella sua ultima qualifica della carriera in top class dopo aver superato il taglio in Q1 con il miglior tempo. Segnali di risveglio per Fabio Quartararo, 5° a 0.307 dalla testa con la Yamaha Petronas dopo due weekend disastrosi a Valencia, mentre chiude la seconda fila un sorprendente Stefan Bradl con la Honda in sesta posizione anche grazie al traino di Morbidelli nel suo giro veloce.

Completano la top 10 il francese Johann Zarco (Ducati), settimo a 0.346, e gli spagnoli Maverick Vinales (Yamaha), Pol Espargarò (KTM) ed Alex Rins (Suzuki). Brutta sessione per Andrea Dovizioso, ultimo nel Q2 e quindi 12° in griglia, mentre sono stati eliminati in Q1 gli altri italiani Francesco Bagnaia (15°), Valentino Rossi (17°), Danilo Petrucci (18°) e Lorenzo Savadori (19°). Grandissima difficoltà infine per il neocampione del mondo MotoGP Joan Mir, 20° a causa di una sessione molto fallosa che lo costringerà domani a rimontare dal fondo.

RISULTATI QUALIFICHE GP PORTOGALLO 2020 MOTOGP

1 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM Q2 1’38.892 7 8 337.5
2 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA Q2 1’38.936 7 8 0.044 0.044 331.2
3 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing DUCATI Q2 1’39.038 7 8 0.146 0.102 345.0
4 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL HONDA Q2 1’39.156 5 7 0.264 0.118 338.5
5 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT YAMAHA Q2 1’39.199 6 8 0.307 0.043 333.3
6 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team HONDA Q2 1’39.204 6 8 0.312 0.005 339.6
7 5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing DUCATI Q2 1’39.238 8 8 0.346 0.034 342.8
8 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA Q2 1’39.260 6 8 0.368 0.022 332.3
9 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM Q2 1’39.284 8 8 0.392 0.024 335.4
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI Q2 1’39.467 7 7 0.575 0.183 337.5
11 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA Q2 1’39.531 8 8 0.639 0.064 334.3
12 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team DUCATI Q2 1’39.587 7 8 0.695 0.056 343.9
13 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM Q1 1’39.390 8 8 (*) 0.140 336.4
14 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA Q1 1’39.762 3 8 (*) 0.512 0.372 339.6
15 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing DUCATI Q1 1’40.019 7 8 (*) 0.769 0.257 340.6
16 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA Q1 1’40.049 3 8 (*) 0.799 0.030 342.8
17 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA Q1 1’40.058 6 8 (*) 0.808 0.009 335.4
18 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team DUCATI Q1 1’40.091 6 8 (*) 0.841 0.033 342.8
19 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA Q1 1’40.174 6 7 (*) 0.924 0.083 338.5
20 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI Q1 1’40.290 2 8 (*) 1.040 0.116 331.2
21 53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing DUCATI Q1 1’40.427 8 8 (*) 1.177 0.137 343.9
22 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Tech 3 KTM Q1 1’41.753 8 8 (*) 2.503 1.326 337.5

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Miguel Oliveira: “La pole in casa è meravigliosa, domani voglio completare il lavoro”

Nuoto, Benedetta Pilato eguaglia il record europeo di Ruta Meilutyte nei 50 rana!