Masters 1000 Parigi-Bercy: Salvatore Caruso lucky loser. Definiti gli accoppiamenti dei qualificati italiani

Si sono concluse le qualificazioni al Masters 1000 di Parigi-Bercy, in programma da lunedì 2 a domenica 8 novembre sul cemento indoor della capitale francese. Stefano Travaglia e Marco Cecchinato sono riusciti a staccare il biglietto per il tabellone principale, mentre Salvatore Caruso si è dovuto arrendere allo spagnolo Davidovich Fokina. Il siciliano, però, è stato ripescato come lucky loser e dunque scenderà nuovamente in campo per disputare questo torneo.

Contestualmente sono stati sorteggiati gli accoppiamenti di questi tre italiani per il primo turno. Cecchinato incrocerà lo slovacco Norbert Gombos, Travaglia se la dovrà vedere con l’australiano Alex De Minaur per un possibile secondo turno contro Lorenzo Sonego (debutto col kazako Aleksandr Bublik), Salvatore Caruso sfiderà il francese Corentin Moutet. Matteo Berrettini gode di un bye e al secondo turno incrocerà il vincente di Ramos-Giron.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI TENNIS

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Marta Magni Images / MEF Tennis Events

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vuelta a España 2020, Richard Carapaz: “Contento di essere in rosso. Angliru salita incredibile”

Ciclismo femminile, Elisa Longo Borghini prolunga il proprio contratto con la Trek-Segafredo fino al 2022