DIRETTA Sci alpino, seconda manche Levi: Vlhova concede il bis, quinta Shiffrin, ottima ottava Curtoni


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

La cronaca della vittoria di Petra Vlhova

Loading...
Loading...

14.11: Grazie per averci seguito, appuntamento alle prossime gare di sci alpino e buona domenica agli appassionati di sport invernali

14.09: Ecco la classifica finale dello slalom femminile di Levi:

1 VLHOVA Petra SVK 1:49.05
2 GISIN Michelle SUI 1:49.36 +0.31
3 LIENSBERGER Katharina AUT 1:49.55 +0.50
4 HOLDENER Wendy SUI 1:49.84 +0.79
5 SHIFFRIN Mikaela USA 1:49.98 +0.93
6 GRITSCH Franziska AUT 1:49.99 +0.94
7 TRUPPE Katharina AUT 1:50.05 +1.00
8 ST-GERMAIN Laurence CAN 1:50.27 +1.22
9 CURTONI Irene ITA 1:50.27 +1.22
10 DUBOVSKA Martina CZE 1:50.28 +1.23

14.07: Federica Brignone si deve accontentare di un non straordinario 24mo posto, mentre Marta Bassino è uscita nella seconda manche. Giornata sicuramente meno positiva di quella di ieri per la squadra italiana

14.05: Ancora una volta la slovacca Petra Vlhova si conferma migliore slalomista al mondo vincendo anche il secondo slalom di Levi, seconda piazza per la svizzera Gisin, terza per la austriaca Liensberger, quinto posto per Shiffrin, buonissima ottava piazza per l’azzurra Curtoni

14.05: VINCE PETRA VLHOVA CHE CONCEDE IL BIS!!! Gisin si deve accontentare del secondo posto con 31 centesimi di ritardo!

14.04: Gisin all’intermedio ha un ritardo di 13 centesimi

14.03: E’ PRIMA PETRA VLHOVA!!! Mezzo secondo esatto di vantaggio su liensberger, ha perso qualcosa nel finale ma ha disputato una grande manche

14.02: Vlhova all’intermedio ha un vantaggio di 79 centesimi, aumenta

14.01: Non ce la fa Wendy Holdener che è seconda a 29 centesimi da Liensberger che porta l’Austria ancora sul podio!

14.00. Holdener all’intermedio ha un vantaggio di 36 centesimi

13.59: Niente da fare per Mikaela Shiffrin che deve rimandare l’appuntamento con il ritorno al successo: è seconda a 43 centesimi da Liensberger e anche il podio è a forte rischio

13.59: Shiffrin all’intermedio ha un vantaggio di 10 centesimi

13.57: Stesso tempo di Irene Curtoni che guadagna un’altra posizione per la canadese St Germain che ha perso tantissimo nel muro ed ha chiuso con 72 centesimi di ritardo

13.57: St-Germain all’intermedio ha 20 centesimi di ritardo

13.56: Ancora Austria! Liensberger guadagna tutto nella seconda parte di gara e si porta al comando con 44 centesimi su Gritsch

13.55: Liensberger all’intermedio ha un ritardo di 47 centesimi

13.54: Perde ancora la norvegese Holtmann nella seconda parte di gara e chiude al sesto posto con 55 centesimi di ritardo

13.53: Holtmann all’intermedio ha un ritardo di 54 centesimi

13.52: E’ top ten per Irene Curtoni! Dubovska chiude al quarto posto a 29 centesimi da Gritsch

13.52: All’intermedio Dubovska ha un ritardo di 26 centesimi

13.51: Dopo lo stop tocca alla ceca Dubovska

13.49: Perde quasi tutto il vantaggio l’austriaca Gritsch sul muro ma recupera quanto basta nel finale per andare al comando della gara con 6 centesimi di vantaggio

13.48: 8 decimi di vantaggio per l’austriaca Gritsch all’intermedio

13.47: Una spigolata sulla terza porta del muro costa cara a Irene Curtoni che perde il suo vantaggio ed è comunque seconda a 22 centesimi da Truppe

13.46: All’intermedio Curtoni mantiene un vantaggio di 18 centesimi

13.45: perde tanto Myelzinski nel finale, è terza a 57 centesimi da Truppe e spezza il dominio austriaco. ora Curtoni

13.45: Myelzinski all’intermedio è in ritardo di 26 centesimi

13.44: Super Austria! Truppe guadagna tanto nella parte finale di gara e con 41 centesini va al comando provvisorio della gara

13.43: 8 centesimi di vantaggio per Truppe all’intermedio

13.42: Va al comando e si prepara ad una bella rimonta come ieri l’austriaca Mair che vola in testa con 68 centesimi di vantaggio su Huber

13.42: Mair ha 71 centesimi di vantaggio all’intermedio

13.40: Perde tantissimo la ragazza di casa, la finlandese Pohjolainen e chiude al 14mo posto con 1″50 di ritardo. Tutta esperienza per lei

13.40: La giovane Pohjolainen nonostante un errore in alto mantiene 29 centesimi di vantaggio all’intermedio

13.39: Anche la slovena Bucik perde tantissimo nel muro finale ed è terza a 32 centesimi dalla vetta

13.38: Bucik all’intermedio ha 33 centesimi di vantaggio

13.37: prossima a scendere la slovena Bucik

13.35: Sul muro Huber è stata impareggiabile. La norvegese Stjernesund getta al vento la possibilità di andare al comando sul muro e si inserisce al secondo posto a un decimo dalla testa

13.35: 73 centesimi di vantaggio per Stjernesund all’intermedio

13.34: Perde un’enormità nella seconda parte l’austriaca Gallhuber che chiude al settimo posto a 73 centesimi dalla vetta

13.33: 3 centesimi di ritardo per Gallhuber all’intermedio

13.32: perde tanto nella seconda parte della manche la croata Popovic che chiude al terzio posto a 42 centesimi da Huber che sta scalando tante posizioni

13.30: All’intermedio Bassino ha un ritardo di 38 centesimi e subito dopo esce di scena!!! Inforcata nella porta successiva all’intermedio

13.30: Errore gravissimo della canadese Nullmeyer proprio in fondo al muro: per lei un ritardo di 2″34, è decima. Ora tocca a Bassino

13.29: Nullmeyer all’intermedio ha un vantaggio di 33 centesimi

13.28: Huber ha pennellato sul muro e anche la norvegese Lysdahl chiude a 40 centesimi dalla vetta, è seconda

13.28: Lysdahl ha 17 centesimi di vantaggio all’intermedio

13.27: Perde tantissimo sul muro la statunitense Lapanja e chiude con 99 centesimi di ritardo rispetto a Huber, è settima alle spalle di Brignone

13.26: Bella prova di Katarina Huber che chiude al comando con 42 centesimi di vantaggio sulla Riis-Johannesen

13.25: L’azzurra Brignone chiude al quinto posto con 54 centesimi di vantaggio, deludente la prova dell’azzurra

13.24: Perde terreno Brignone all’intermedio, 27 centesimi di ritardo.

13.23: Quinto posto per Guest a 75 centesimi dalla testa. E’ il momento di Brignone

13.22: Guest all’intermedio ha 54 centesimi di ritardo

13.21: La norvegese Riis-Johannesen va al comando con 14 centesimi di vantaggio

13.20: 99 centesimi di vantaggio all’intermedio per Riis-Johannesen

13.19: Continua a perdere la statunitense Moltzan che chiude a 30 centesimi da Schild, terza

13.18: Moltzan ha 18 centesimi di ritardo all’intermedio

13.18: Esce di scena la norvegese Tviberg

13.17: Sul muro la tedesca Duerr perde tutto il vantaggio ma chiude a 7 centesimi dalla testa

13.16: Duerr ha 81 centesimi di vantaggio all’intermedio

13.16: 1’51″70 il primo tempo di riferimento fatto segnare dall’austriaca Schild che non ha commesso errori gravi ma non è apparsa particolarmente brillante

13.15: Partita Schild

13.14: I numeri di partenza delle azzurre in questa seconda manche: 7 Brignone, 12 Bassino, 21 Curtoni

13.12: La prima a prendere il via sarà l’austriaca Bernadette Schild

13.10: Il tracciatore è il tecnico della Holdener, Maierhofer che ha due atlete nei primi tre posti

13.07: L’outsider potrebbe essere Wendy Holdener che ha disputato una bellissima prima manche chiudendo al terzo posto alle spalle della coppia di testa

13.05: Ci sono ben 14 atlete racchiuse in un solo secondo e fra queste c’è anche Irene Curtoni. Chi riuscirà a dosare perfettamente i rischi potrebbe anche effettuare una grande rimonta

13.03: Vlhova conferma di essere la più forte slalomista al momento, la sorpresa è Gisin al suo stesso livello questa mattina

12.57: tre le azzurre qualificate per la seconda manche: Irene Curtoni, appunto, che ha concluso al decimo posto la prima parte di gara e le due big di Coppa del Mondo, Federica Brignone e Marta Bassino, rispettivamente 24ma e 19ma

12.55 Alla fine delle prima manche in testa alla classifica Michelle Gisin e Petra Vlhova prime ex aequo, Wendy Holdener terza posto a 23 centesimi, Mikaela Shiffrin quarta a 37 centesimi, Laurence St.Germain quinta a 55 centesimi, Katharina Liensberger sesta a 57 centesimi, Mina Fuerst Holtmann settima a 60 centesimi, Martina Dubovska ottava a 66 centesimi, Franziska Gritsch nona a 67 centesimi e Ierene Curtoni decima a 69 centesimi.

12.50 Ben ritrovati amici di OA Sport. Alle 13.15 inizierà la seconda manche dello slalom femminile di Levi.

La cronaca della prima manche

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della seconda manche dello slalom femminile di Levi, prova valida per la Coppa del Mondo 2020-2021 di sci alpino. Sul pendio finlandese andrà in scena un’appassionante battaglia per la vittoria di questa gara in terra nordica, dopo che ieri la slovacca Petra Vlhova aveva vinto davanti alla statunitense Mikaela Shiffrin. Proprio come ventiquattro ore fa, Petra Vlhova è ancora davanti a tutte al termine della prima manche, ma non è da sola al comando della classifica provvisoria: la svizzera Michelle Gisin si è infatti inventata una gara strepitosa e ha chiuso con lo stesso tempo della grande favorita della vigilia.

La strana coppia in vetta ha 23 centesimi di vantaggio sulla svizzera Wendy Holdener e 37 su Mikaela Shiffrin: quattro ragazze in lotta per il successo tra i pali stretti, sicuramente ci sarà da divertirsi. Leggermente più distanti, ma tutt’altro che fuori dai giochi per un risultato di spicco, sono la canadese Laurence St-Germain (quinta a 0.55), l’austriaca Katharina Liensberger (ieri terza all’arrivo, oggi sesta a 0.57), la norvegese Mina Fuerst Holtmann (settima a 0.60) e la ceca Martina Dubovska (ottava a 0.66). La nostra Irene Curtoni è ottima decima a 0.69 di ritardo dalla leader e può battagliare per qualcosa di concreto). Più indietro le due azzurre in lotta per la Coppa del Mondo generale: Marta Bassino è 19ma a 1.43, Federica Brignone è 24ma (1.57 di ritardo per la detentrice della Sfera di Cristallo).

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della seconda manche dello slalom femminile di Levi, prova valida per la Coppa del Mondo 2020-2021 di sci alpino: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, discesa dopo discesa, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 13.15. Buon divertimento a tutti.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top