ATP Finals 2020: Rafael Nadal batte in tre set Stefanos Tsitsipas e si qualifica per le semifinali a Londra


)

Conclusi dunque gli incontri del girone “London 2020” di queste ATP Finals a Londra (2020). Dopo la sconfitta indolore dell’austriaco Dominic Thiem contro il russo Andrey Rublev (l’austriaco già sicuro del primo posto e della qualificazione nelle semifinali), il vero e proprio spareggio per decidere il secondo qualificato ha sorriso al n.2 del mondo Rafael Nadal. L’iberico si è imposto con il punteggio di 6-4 4-6 6-2 in 2 ore e 6 minuti di partita contro il greco Stefanos Tsitsipas (vincitore del torneo dell’anno scorso), pagando caramente un piccolo passaggio a vuoto sul finire del secondo parziale, ma riuscendo a riprendere il controllo del confronto nel terzo. Per lo spagnolo si tratta di un ritorno in semifinale (affronterà il russo Daniil Medvedev), a cinque anni di distanza dall’ultima apparizione, eliminando il campione dell’anno precedente per la prima volta dal 2009.

PRIMO SET – Prima frazione all’insegna dei turni in battuta. Entrambi i contendenti mantengono un’ottima velocità di crociera con questo fondamentale e i punti in risposta scarseggiano. Nadal, però, insinua qualche dubbio nel settimo game, quando si porta sul 15-40. Tsitsipas è bravo ad aggrapparsi al servizio, annullando due break point. L’appuntamento però è solo rimandato e la profondità di palla di Rafa abbinata a un momento non proprio brillante del greco fanno una grande differenza. Conclusione? Break concretizzato e frazione archiviata dall’iberico sullo score di 6-4, forte di 12 colpi vincenti e appena 4 errori gratuiti, contro i 10 dell’ellenico.

Loading...
Loading...

SECONDO SET – In apertura l’asso nativo di Manacor ha la chance per conquistare subito il break, ma il n.6 del mondo si salva. Il parziale torna a veder protagoniste le battute, con il n.2 ATP che concede un solo quindici fino al decimo gioco. Ironia della sorte, qualcosa si inceppa nel meccanismo perfetto del 13 volte vincitore del Roland Garros e il campione 2019 del Master ne approfitta per conquistare il parziale sul 6-4 con 10 vincenti e 7 gratuiti.

TERZO SET – La frazione, nelle sue fasi iniziali, ha un po’ i contorni dello psicodramma. Entrambi i giocatori perdono le loro certezze al servizio e i break si susseguono a cadenza regolare nei primi tre giochi. Un qualcosa di decisamente inusuale per i due tennisti coinvolti. Tuttavia, Rafa ha il merito di porre fine alla serie di scambi di regali, sfruttando il secondo break maturato e tornando a macinare gioco nei propri turni. Un momento psicologicamente complesso per Tsitsipas che non gioca nel migliore dei modi il settimo game, consentendo a Rafa di mettere la freccia e di andare a servire per il match avanti 5-2. L’iberico conclude quindi sul 6-2 con 8 ace all’attivo, l’81% dei punti vinti al servizio con la prima e il 58% con la seconda, totalizzando 29 vincenti e solo 12 errori, contro i 21 del greco.

giandomenico.tiseo@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top