Vuelta a España 2020, le salite regalano spettacolo! Partenza col botto, servono i tapponi. Al Giro d’Italia e al Tour…

Il Tour de France è incominciato con una volata di gruppo (il norvegese Alexander Kristoff vinse lo scorso 29 agosto a Nizza), il Giro d’Italia si è aperto con una cronometro individuale (affermazione di Filippo Ganna a Palermo il 3 ottobre), la Vuelta di Spagna è incominciata col botto e ha proposto due frazioni di montagna in avvio. Un approccio decisamente diverso per i tre Grandi Giri, che hanno tre modi ben diversi di concepire il ciclismo e lo spettacolo che gli atleti possono fornire agli appassionati. In terra iberica abbiamo assistito a un arrivo in salita in apertura e a un GPM di prima categoria proposto a una ventina di chilometri dal traguardo nella seconda giornata di gara. Il risultato? I big subito costretti a confrontarsi a viso aperto e una classifica già in parte disegnata, con Primoz Roglic maglia rossa, Daniel Martin e Richard Carapaz suoi avversari designati, Alejandro Valverde a oltre un minuto, Chris Froome e Tom Dumoulin definitivamente fuori dai giochi.

LIVE Vuelta a Espana 2020, Lodosa-La Laguna Negra in DIRETTA: Daniel Martin beffa Roglic e Carapaz in volata

Gli organizzatori della Vuelta hanno chiaramente capito che bisogna infarcire di salite il percorso se si vuole assicurare spettacolo. Il risultato? Anche domani un arrivo in salita, col prima categoria di Laguna Negra (8,6 chilometri al 5,8% di pendenza media, gli ultimi 2 chilometri al 9-10%). Per trovare una tappa pianeggiante bisognerà aspettare venerdì (arrivo per velocisti a Ejea de los Caballeros), ma poi il weekend sarà di fuoco: sabato frazione mossa con due seconda categoria, domenica lo show assoluto con Alto del Portalet, Col d’Aubisque e arrivo in salita a Col du Tourmalet. In tutto: 5 tapponi di alta montagna, altre 8 tappe infarcite di salite, soltanto 4 frazioni pianeggianti e appena una cronometro di 33,7 km (al Giro d’Italia 2020 sono praticamente il doppio…).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020 Vuelta a España 2020

ultimo aggiornamento: 21-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, WTA Ostrava 2020: tonfi Svitolina e Kontaveit, avanzano Azarenka e Mertens. Ostapenko batte Martic

Basket, Champions League: Sassari vince all’esordio con il Galatasaray