Vuelta a España 2020, le pagelle della nona tappa: Bennett declassato, Ackermann vince dopo una volata non convincente

La nona tappa della Vuelta a España 2020, che prevedeva l’arrivo ad Aguilar de Campoo, sulla carta era una delle più banali in assoluto. Tuttavia, la frazione odierna sta facendo molto discutere per il declassamento di Sam Bennett, che inizialmente aveva ottenuto il successo. L’irlandese non ha commesso alcuna scorrettezza durante la volata, ma nelle fasi di avvicinamento ha colpito Liepins della Trek con due testate. La vittoria, alla fine, è stata assegnata al secondo classificato: Pascal Ackermann. Di seguito andiamo a dare i voti ai protagonisti di giornata con le nostre pagelle.

LE PAGELLE DELLA NONA TAPPA DELLA VUELTA 2020

PASCAL ACKERMANN (BORA-HANSGROHE) VOTO 7 Viene lanciato molto bene dalla sua squadra, ma Bennett lo batte nettamente. Tuttavia, l’irlandese viene declassato per una scorrettezza ai danni di Liepins della Trek nelle fasi di avvicinamento alla volata e Ackermann, il quale era riuscito a difendere la seconda posizione da Thijssen per un soffio, si ritrova vincitore di giornata.

GERBEN THIJSSEN (LOTTO-SOUDAL) VOTO 8,5 Dopo un biennio al di sotto delle aspettative, torna a brillare la stella di Gerben Thijssen, ventiduenne sprinter belga della Lotto-Soudal. Il giovane fiammingo è autore di una bella volata e sfiora il successo di tappa.

MAX KANTER (SUNWEB) VOTO 7,5 Tanta gioventù nelle prime posizioni della volata odierna alla Vuelta. Anche Kanter, ventitreenne tedesco della Sunweb, era reduce da un periodo complicato. Il 2019, la sua prima stagione da professionista, era stato avaro di soddisfazioni. Pian piano, però, in questo 2020 si sta ritrovando e oggi ha colto un bel terzo posto che sicuramente fa morale.

JASPER PHILIPSEN (UAE TEAM EMIRATES) VOTO 5,5 Il ventiduenne belga della UAE era uno dei favoriti per il successo odierno e la squadra lo lancia bene. Tuttavia, non riesce a sprintare in modo ottimale e si deve accontentare di un non entusiasmante quarto posto.

JAKUB MARECZKO (CCC) VOTO 6 L’azzurro non ha un treno al suo servizio, al contrario dei rivali, e, dunque, deve iniziare lo sprint dalle retrovie. Riesce comunque a cogliere un buon quinto posto.

ALEXIS RENARD (ISRAEL-START UP) VOTO 7 Renard, coi suoi ventun anni, è il più giovane in assoluto tra coloro che, oggi, sono arrivati in top-10. Il sesto posto colto nella frazione odierna è il miglior risultato da professionista per il transalpino.

SAM BENNETT (DECEUNINCK-QUICK STEP) S.V. Il suo sprint è impeccabile, ma viene declassato per aver dato due testate a Liepins della Trek che stava cercando di soffiargli la posizione nelle fasi di avvicinamento allo sprint. E’ una situazione al limite quella che lo vede protagonista, per questo non ce la sentiamo di dargli un voto.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Champions League 2020-2021: decisa la data del recupero di Burgos-Brindisi

Rugby, Sei Nazioni 2020: le formazioni di Italia-Inghilterra. Franco Smith: “Proseguiamo nella nostra strada per costruire una identità precisa”