Pattinaggio artistico: Kolyada ritorna in scena e vince la terza tappa della Coppa Di Russia. Sorpresa Usacheva nello short femminile

Bentornato Mikhail Kolyada. L’atleta di San Pietroburgo, dopo un lunghissimo e tormentato stop, ha vinto con margine la terza tappa della Coppa Di Russia 2020, importante competizione interna di pattinaggio artistico in fase di svolgimento questo fine settimana a Sochi.

Il pattinatore allenato da Alexei Mishin, già in testa grazie a una splendida performance nel segmento di gara più breve, ha avuto la meglio sugli avversari sfoggiando una performance di alta qualità, impreziosita da elementi tecnici di grande fattura, nello specifico due quadrupli toeloop, di cui uno combinato con il triplo toeloop, e due tripli axel di cui uno agganciato con il doppio toeloop.

Snocciolando inoltre un triplo rittberger e la combinazione triplo lutz/euler/triplo salchow la medaglia di bronzo ai Mondiali del 2018 ha raggiunto il totale di 283.44, nove lunghezze in più del talentuosissimo Andrei Mozalev, primo nel libero e secondo nella classifica finale con 274.44 grazie a tre quadrupli, un flip e due toeloop, e un triplo axel in catena con il triplo toeloop. Leggermente più lontano il Campione Europeo in carica Dmitri Aliev, terzo con 250.71 dopo un programma viziato da alcune sbavature, in particolare negli elementi di salto.

Bella sorpresa nello short individuale femminile con la testa della classifica conquistata da Daria Usacheva, atleta ancora non eleggibile nella massima categoria in campo internazionale che ha già impressionato alla seconda tappa di Mosca, conclusa al terzo posto; la russa è stata artefice di una prova dove ha messo in risalto la splendida costruzione del suo programma, catturando l’attenzione della giuria con un doppio axel e con la combinazione triplo flip/triplo toeloop; malgrado una chiamata di filo d’entrata non corretto nel triplo lutz singolo, l’atleta allenata da Eteri Tutberidze, per merito anche delle tre trottole eseguite in maniera magistrale ha ottenuto il punteggio di 78.41 (42.93, 35.58), superando la più quotata Anna Shcherbakova, rimasta leggermente attardata a causa della combinazione, dove ha ruotato solo doppio il rittberger agganciato con il triplo lutz.

A causa della sbavatura la Vice Campionessa Europea si è dovuta quindi accontentare di 77.47 (40.03, 37.44), tenendosi comunque vicina al comando per poter tentare l’attacco nel libero, dove sfodererà certamente almeno un quadruplo. La moscovita dovrà però stare attenta anche all’esperta Elizaveta Tuktamysheva che, malgrado un triplo axel di qualità, ha pagato anche lei dazio nella combinazione, dove le è stato chiamato sottoruotato il triplo toeloop con un triplo lutz di struggente bellezza, commettendo inoltre altre imperfezioni nelle trottole e nella serie di passi, chiamata di livello 2, dovendosi accontentare dunque della terza posizione con 76.36.

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Nome Nazione Punti KP PP
1 Mikhail KOLYADA
San Pietroburgo, SSHOR “Star Ice”
SPB 283.44 1 2
2 Andrey MOZALYOV
San Pietroburgo, San Pietroburgo SSHOR
SPB 274.44 3 1
3 Dmitry ALIEV
San Pietroburgo-Repubblica dei Komi, San Pietroburgo SSHOR
C / C 250.71 2 3
4 Ilya YABLOKOV
Mosca, SSHOR “Moskvich”
Moe 236.77 4 4
5 Artyom LEZHEEV
San Pietroburgo-Repubblica di Carelia, SPb SSHOR
C / K 214.59 5 5
6 Maxim VARAKIN
Mosca, SC “Megasport”
Moe 182.87 6 6
7 Vladislav KATICHEV
Repubblica della Mordovia, SSHOR su FKK
MPA 135.50 7 7

CLASSIFICA SHORT PROGRAM INDIVIDUALE FEMMINILE

FPl. Nome Nazione Punti KP PP
1 Daria USACHYOVA
Mosca, CSO “Sambo-70”, dipartimento “Crystal”
Moe 78.41 1
2 Anna SHCHERBAKOVA
Mosca, CSO “Sambo-70”, dipartimento “Crystal”
Moe 77.47 2
3 Elizaveta TUKTAMYSHEVA
San Pietroburgo, SSHOR “Star Ice”
SPB 76.36 3
4 Anastasia GULYAKOVA
San Pietroburgo, SSHOR “Star Ice”
SPB 69.29 4
5 Sofia SAMODUROVA
San Pietroburgo, SSHOR “Star Ice”
SPB 65.26 5
6 Elizaveta NUGUMANOVA
San Pietroburgo, SPb SSHOR
SPB 64.97 6
7 Stanislava MOLCHANOVA
Territorio di Krasnodar, scuola secondaria in FC e X COP in FC
KRD 60.91 7
8 Arina ANDREEVA
San Pietroburgo, SPb SSHOR
SPB 52.40 8
9 Alina ZABORA
Krasnodar Territory, TsOP for FC
KRD 48.83 9
10 Ekaterina MONICH Regione di
Nizhny Novgorod, SSHOR su LAN
SOTTO 44.14 10
WD Maria KIRSANOVA
Mosca, scuola №7
Moe

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Laurent Mekies: “Siamo entrati nella fase della ricostruzione. In gara speriamo di fare un passettino avanti”

MotoGP, Francesco Bagnaia: “Oggi mi aspettavo di più sinceramente”