Pagelle Giro d’Italia 2020, tappa di oggi: Démare e Groupama senza rivali! Sagan e Matthews continuano ad incassare

Arnaud Dèmare è il vero protagonista di questa prima parte del Giro d’Italia 2020, con ben tre sigilli in sette tappe, di cui due consecutivi. Non c’è partita, ha una marce in più. È l’uomo veloce del momento e ha davanti a sé tante altre occasioni per una possibile Corsa Rosa davvero storica. Nulla da fare per Sagan, Matthews e gli italiani. Chi riuscirà a infrangere il dominio della maglia ciclamino?

PAGELLE SETTIMA TAPPA GIRO D’ITALIA 2020

Arnaud Démare, 10: il campione francese si conferma lo sprinter più forte del mondo. Un’annata veramente pazzesca per il transalpino, che sta correndo un Giro tremendamente perfetto.Tre sigilli in sette tappe, e siamo solo ad un terzo di corsa. Un applauso anche alla sua Groupama-FDJ, davvero impeccabile.

Peter Sagan, 6: osa ma non troppo. Lo slovacco non ha ancora trovato la cattiveria agonistica giusta per sorprendere il suo avversario numero uno. Un altro secondo posto tremendamente amaro. Ma d’altronde, davanti a un Dèmare così in forma, la situazione si fa sempre più complicata. Però c’è da dire una cosa: Peter non vince da ben 457 giorni, davvero troppo.

Michael Matthews, 6,5: piazzamenti sofferti, volate a mezzo gas che non riescono a concludersi al meglio davvero per poco. Ma almeno ci prova sempre e comunque.

Elia Viviani, 4: non è l’Elia che ci aspettavamo, non sta esprimendo il suo vero valore, e la Cofidis non sembra essere all’altezza per lanciarlo in volata. Fa male vederlo così indietro nei momenti che contano.

Fernando Gaviria, S.V.: c’è poco da dire, se non che non c’è proprio. Delude e non poco.

Alvaro Hodeg, 5,5: finalmente si è fatto vedere, ma c’è qualcosa che non va nel treno della Deceuninck con l’accoppiata con Ballerini che non porta ad un risultato concreto. Forse vanno rivisti i ruoli.

Vincenzo Nibali, 8: che bello lo Squalo. Sempre attento, sempre davanti, non si fa sorprendere da niente e nessuno, nemmeno dai maledetti ventagli e da una Deceuninck agguerrita. Tranquillo, cauto nelle parti alte del gruppo. Sta affrontando un Giro con grande lucidità. L’esperienza si vede.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rally Italia Sardegna 2020: Dani Sordo comanda dopo la prima giornata davanti a Suninen e Neuville. 5° Evans, problemi per Tanak

MotoGP, GP Francia 2020: Quartararo e Mir in difficoltà nelle prove libere. Pressione da Mondiale?