NFL 2020-2021 (6a settimana): Tom Brady ferma Aaron Rodgers, ancora imbattuti Steelers e Titans



La sesta settimana della NFL 2020-2021 ci ha regalato diversi match e spunti interessanti. Intanto la super-sfida tra Tom Brady e Aaron Rodgers viene vinta nettamente dal primo, quindi vediamo i Tennessee Titans che rimangono ancora imbattuti, non senza fatica, mentre prosegue il cammino dei Pittsburgh Steelers che volano a loro volta sul 5-0. Andiamo, quindi a vedere, partita per partita, cos’è successo nella sesta settimana della NFL.

I MATCH DELLA SESTA SETTIMANA DELLA NFL:

Tampa Bay Buccaneers (4-2) – Green Bay Packers (4-1) 38-10: una partita davvero incredibile. Il primo quarto è sostanzialmente un dominio di Green Bay che tiene il pallone per 12 minuti e segna 10 punti con un field goal di Crosby e una corsa da una yard di Jones. Tampa si ferma due volte e Rodgers torna palla in mano ma, su un 3&10, si fa intercettare da Dean che riporta in meta la “pick-6”. Terza volta che succede nella carriera del QB dei Packers. L’incubo continua, dato che tre azioni dopo Rodgers cerca ancora Adams, che stavolta si fa sfuggire il pallone che viene nuovamente intercettato dai Bucs, che volano sul 14-10 con una meta da 2 yard di Jones II. Green Bay si inceppa e non riesce più a giocare, tra errori, sack subiti e poca lucidità. Brady inizia a dominare la scena e lancia altri due td prima dell’intervallo a Johnson e Gronkowski per il 28-10 che chiude i conti. Il secondo tempo è pura accademia con i padroni di casa che vanno ancora a segno con un field goal di Succop e una corsa da 1 yard di Jones II. Green Bay perde l’imbattibilità in maniera fragorosa, mentre Tampa dopo cinque match non scintillanti, fa vedere finalmente quello di cui è veramente capace.

Loading...
Loading...

Tennessee Titans (5-0) – Houston Texans (1-5) 42-36 dopo overtime. Titans che rimangono imbattuti al termine di un match interno alla NFL South nel quale succede di tutto. Il primo quarto sembra portare verso un successo schiacciante dei Titans che vanno a segno con una ricezione di Firkser e una di AJ Brown per il 14-0. Nel secondo periodo Houston si sveglia e va in meta con una ricezione di Fells e un calcio di Fairbaim, mentre Tannehill serve il terzo td del suo pomeriggio a Humphries per il 21-10. Il terzo quarto è tutto dei Texans con una corsa di Johnson e una ricezione da td per Cobb e si va sul 23-21! Emozioni a non finire anche nell’ultimo periodo. Prima ci pensa il solito Henry con una corsa in meta da 96 yds, quindi Fuller riporta avanti Houston con una ricezione da 53 yds, e poi Cooks allunga sul 36-29 con una ricezione da una yard in meta. Sembra tutto finito, ma AJ Brown riceve un lancio di Tannehill a 4 secondi dalla fine per la meta del 36-36 ed è overtime. Nel supplementare Tannehill trova Henry tutto solo per una ricezione da 53 yds che porta Tennessee in posizione da field goal. I padroni di casa non si accontentano e subito vanno con una corsa di McNichols per 17 yds fino alle 10 yard avversarie. Ci pensa poi lo stesso Henry a chiudere i conti con una meta su corsa a 3:30 dal termine per il 42-36 finale. Il running back straripa con 212 yds e 2 mete con Tannehill che lancia per 364 con 4 td e 1 intercetto, mentre per Houston Watson chiude con 335 e 4 mete, ma cadono ancora.

Carolina Panthers (3-3) – Chicago Bears (5-1) 16-23: i Bears vincono ancora, come spesso capita loro grazie alla difesa, ma sono sempre più una realtà nella NFC. Chicago si porta avanti 13-6 a fine primo  tempo, quindi gestisce il vantaggio nella ripresa con Carolina che ci prova fino in fondo, ma non riesce a pungere. Foles lancia per 198 yds, una meta e un intercetto, mentre Bridgewater fa anche peggio con 216 yds ma 2 intercetti. I Bears recuperano due fumble e quattro palloni totali, e la differenza sta tutta qui. Per i Panthers ko che riporta la media a .500, mentre Chicago vede la vetta della NFC North.

Pittsburgh Steelers (5-0) – Cleveland Browns (4-2) 38-7: vittoria pesantissima dei gialloneri in questa sfida della AFC North. Il match non ha storia, con i padroni di casa che scappano subito sul 10-0 con un field goal di Boswell e una “pick-6” di Fitzpatrick su Mayfield. Pittsburgh nel secondo quarto vola fino al 24-0 con una corsa di Conner da 3 yds e una ricezione di Washington da 28 yds. Cleveland va a segno con un lancio di Mayfield per Higgins per il 24-7 di metà gara, ma dopo il riposo gli Steelers chiudono i conti con due mete su corsa di Claypool e Snell per il 38-7. Per i gialloneri Roethlisberger chiude con 162 yds e una meta, Conner corre per 101, mentre dall’altra parte Mayfield lancia 3 intercetti prima di essere panchinato. Sconfitta nettissima che ribadisce la forza degli Steelers.

San Francisco 49ers (3-3) – Los Angeles Rams (4-2) 24-16: dopo il disastro di sette giorni fa contro Miami, i 49ers si rimettono in carreggiata vincendo un match importante nella NFC West. Garoppolo si fa perdonare con 268 yds e 3 mete e conduce i suoi prima al 21-6 a fine primo tempo, quindi al 24-16 conclusivo. Per i Rams Goff lancia 198 yds con 2 td e 1 intercetto, ma San Francisco gestisce bene con Kittle da 109 yds su ricezione e una meta. Bene anche Samuel da 66 yds su ricezione e una meta.

I Philadelphia Eagles (1-4-1) spaventano i Baltimore Ravens (5-1) ma perdono 28-30 nonostante una rimonta da 22-6 nel finale, Wentz lancia per 213 yds e 2 mete ma Philadelphia si sveglia troppo tardi con un Sanders da 119 yds su corsa. Per i Ravens, Lamar Jackson chiude con 186 yds e una meta su lancio e 108 e una meta su corsa. Gli Indianapolis Colts (4-2) piegano 31-27 i Cincinnati Bengals (1-4-1) ma che fatica! Gli ospiti scappano sul 21-0 in avvio di match, poi piano piano i Colts rimontano. Bengals di nuovo a segno con un field goal nel terza quarto per il 24-24 ma da quel momento Indianapolis chiude con un parziale di 10-0. Rivers con 3 mete e 371 yds vince il duello con Burrow che chiude con 313 e un intercetto che chiude il match.

I Minnesota Vikings (1-5) subiscono una ripassata interna notevole da parte degli Atlanta Falcons (1-5) che si sbloccano vincendo 40-15. Ryan domina con 371 yds e 4 td, con un Julio Jones stellare da 137 su ricezione con due mete. Ancora un pessimo match per Cousins per i Vikes, con 3 intercetti. I New England Patriots (2-3) vengono sorpresi in casa 12-18 dai Denver Broncos (2-3) che vanno a segno con sei field goal, e approfittano della pessima giornata offensiva dei padroni di casa, che hanno un Newton da 157 yds e 2 intercetti. Nella NFC East i Now York Giants (1-5) vincono il primo match di tutto il 2020 per 20-19 contro il Washington Football Team (1-5) al termine di un match deciso da un fumble riportato in meta, dato che gli attacchi hanno prodotto davvero il minimo. I Jacksonville Jaguars (1-5) soccombono in casa 16-34 contro i Detroit Lions (2-3) che sfruttano un ottimo Swift da 116 yds e due mete su corsa e un Golladay da 105 su ricezione. I Miami Dolphins (3-3) infine si sbarazzano per 24-0 dei derelitti New York Jets (0-6) in questo match interno alla AFC East.

Buffalo Bills (4-1) – Kansas City Chiefs (4-1) rinviata a stanotte. 

La sesta settimana si chiuderà con il Monday Night tra Dallas Cowboys (2-3) e Arizona Cardinals (3-2), primo match per i texani senza il loro QB Dak Prescott che ha chiuso la stagione. Squadre in bye week: Las Vegas Raiders, New Orleans Saints, Los Angeles Chargers e Seattle Seahawks.

TUTTE LE CLASSIFICHE DELLA NFL 2020-2021

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL FOOTBALL AMERICANO

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: NFL dean bertoncelj / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top