NASCAR Xfinity Series, Harrison Burton vince a Martinsville! Allgaier, Cindric e Haley accedono alla finale

Harrison Burton si conferma al vertice della NASCAR Xfinity Series! Il #20 del Joe Gibbs Racing vince per la prima volta in carriera nello storico impianto di Martinsville (Virginia) e diventa il più giovane della storia a riuscirci. Per Burton si tratta della quarta gioia di questo 2020, la seconda consecutiva dopo il successo in Texas di settimana scorsa.

La penultima competizione del campionato si è aperta sotto l’insegna di Austin Cindric. Il #22 di casa Penske ha subito nei giri seguenti il ritorno di Noah Gragson #9. L’alfiere di Jr. Motorsport, obbligato a vincere per accedere alla finale di settimana prossima, ha preso il comando ed ha vinto la Stage 1 davanti ad Harrison Burton #20 (Gibbs).

Quest’ultimo, a segno sette giorni fa in Texas in un incredibile finale, ha iniziato nel migliore dei modi il secondo segmento della corsa. Dopo una breve bandiera rossa per permettere ai commissari di sistemare il tracciato, sporco di detriti e di terra in seguito ad una carambola all’ingresso di curva 3-4, abbiamo assistito alla rimonta di Ross Chastain. Il #10 del Kaulig Racing, in lotta fino ad oggi per il titolo 2020, ha preso il comando delle operazioni ed è riuscito a vincere la Stage 2 davanti a Gragson.

L’ultimo terzo della prova di Martinsville ha visto una bellissima battaglia per il successo tra Harrison Burton e AJ Allmendinger #16 (Kaulig Racing). Il pilota di casa Gibbs ha approfittato di un problema del rivale per riprendere le redini della corsa e cercare di allungare sul gruppo, capitanato da Justin Allgaier #7 (Jr Motorsport).

Gli ultimi 50 passaggi sono stati controllati da Burton che ha gestito negli ultimi passaggi la rimonta del #7 di casa Chevrolet. Quest’ultimo, insieme al già citato Austin Cindric #22 ed a Justin Haley #11 (Kaulig Racing), sfiderà Chase Briscoe #98 (Haas) nella decisiva gara di Phoenix che tra sette giorni eleggerà il campione della NASCAR Xfinity Series 2020.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SULLA NASCAR

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey ghiaccio, Alps League 2020-2021: vittorie all’ultimo respiro per Vipiteno e Val Pusteria, battute Asiago e Fassa

Fabio Aru: “Mi fanno male le critiche. Ho fatto degli errori. Il futuro? Riparto, non posso dire dove vado”