Giro d’Italia 2020, Jai Hindley: “Sarò sempre orgoglioso di quello che ho conquistato ma sono un po’ deluso. Complimenti a Geoghegan Hart”

Jai Hindley ha visto svanire il sogno maglia rosa negli ultimi chilometri del Giro d’Italia 2020. Il ciclista della Sunweb partiva praticamente con lo stesso tempo di Tao Geoghegan Hart ma le sue caratteristiche da scalatore facevano sembrare molto complessa l’impresa di tenersi alle spalle il britannico nell’ultima frazione a cronometro. Purtroppo per l’australiano la beffa è arrivata inesorabile.

Comprensibilmente deluso per aver perso la maglia rosa al termine del Giro d’Italia, Jai Hindley ha parlato così ai microfoni del Processo alla Tappa: “Sarò sempre orgoglioso di quello che ho conquistato in questo Giro ma ora sono un po’ deluso. Ringrazio la mia famiglia in Abruzzo, la mia famiglia in Australia e tutti i miei tifosi che mi hanno fatto sentire la loro vicinanza e la squadra. Tornerò sicuramente al Giro d’Italia. Ho dato tutto in questa tappa, sapevo che Tao fosse favorito, complimenti a lui per il risultato ottenuto“.

salvatore.serio@oasport.it
Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020 Jai Hindley Tao Geoghegan Hart

ultimo aggiornamento: 25-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby femminile, Sei Nazioni: Scozia e Francia pareggiano tra gli errori

Golf, Ross McGowan trionfa all’Italian Open 2020. Un ottimo Guido Migliozzi rimonta fino al 22esimo posto