Giro d’Italia 2020: il primo podio in carriera di Wilco Kelderman. Ma l’occasione della vita è sfumata

Wilco Kelderman dopo anni all’inseguimento di un podio in un grande giro finalmente è riuscito nel suo obiettivo conquistando il terzo posto al Giro d’Italia 2020. Sembra assurdo ma questo risultato per il neerlandese ha il sapore della beffa. Unico dei big rimasto in corsa per il trionfo, a due tappe dal termine vestiva la maglia rosa, ma le sue velleità di successo si sono scontrate contro le grandi qualità di Tao Geoghegan Hart e Jai Hindley e uno stato di forma tutt’altro che ottimale.

Kelderman è sempre stato un regolarista e ha confermato questa tendenza anche in questo Giro d’Italia 2020. Piazzato e mai in luce, ha sempre lasciato il compito di sobbarcarsi il lavoro agli altri rimanendo a ruota. Un atteggiamento che, onestamente, non può e non deve avere chi aspira concretamente a conquistare il Trofeo Senza Fine.

Prima di oggi il miglior risultato del corridore della Sunweb era stato un 4° posto nella Vuelta a España. Le buone qualità a cronometro e discrete capacità in salita di Kelderman non sono bastate per impensierire i due giovani rampanti del ciclismo mondiale. Il 29enne nativo di Amersfoort in molte circostanze ha mostrato un carattere da vero leader, come in occasione della frazione dello Stelvio, dove è stato costretto a rimanere da solo con la squadra che ha lasciato spazio ad Hindley.

A proposito dell’australiano, ha perso il Giro d’Italia 2020 per una manciata di secondi e forse il fatto che il giovane nativo di Perth non abbia potuto attaccare per non mettere a repentaglio la maglia rosa di Kelderman potrebbe essere stato decisivo in favore di Geoghegan Hart. Kelderman se vorrà realmente puntare ad un grande giro deve necessariamente fare un salto di qualità, oltre che a livello di preparazione, soprattutto per quanto riguarda l’atteggiamento.

salvatore.serio@oasport.it
Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020 Jai Hindley Tao Geoghegan Hart Wilco Kelderman

ultimo aggiornamento: 25-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, GP Portogallo 2020: partenza spettacolare di Kimi Raikkonen, risale fino al sesto posto da vecchio leone

Hockey pista, Serie A1 2020-2021: nei posticipi domenicali vincono Trissino e Correggio