Giro d’Italia 2020, Arnaud Démare: “Una soddisfazione quattro tappe e la Maglia Ciclamino”

Il re delle volate, il più forte negli sprint sicuramente in questo Giro d’Italia 2020. Quattro su quattro per Arnaud Démare che ha lasciato le briciole agli avversari, andandosi a prendere ovviamente in quel di Milano la Maglia Ciclamino della classifica a punti.

Questo il commento del velocista della Groupama-FDJ: “Siamo arrivati ​​qui con dieci vittorie già in tasca, ma tutti conoscevano lo slogan: andiamo avanti! Abbiamo vinto la primo, ci siamo detti ‘continuiamo!’ La seconda? ‘Continuiamo!’ La terza? ‘Continuiamo!’. Alla fine, torniamo con quattro vittorie e la maglia ciclamino davanti a Peter Sagan, che è probabilmente il corridore più duro che ho potuto affrontare. L’anno scorso avevo vissuto una grande delusione e quest’anno bruciava ancora. È stato solo l’altro ieri, quando ha vinto la fuga, che ho capito che era fatta. Personalmente è una soddisfazione, ma ricordo soprattutto le quattro vittorie. La maglia ciclamino è particolarmente importante per il grande pubblico e ho ricevuto tanti messaggi di incoraggiamento”.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Arnuad Démare Giro d'Italia 2020

ultimo aggiornamento: 26-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, ATP Vienna 2020: fuori Denis Shapovalov, avanti Andrey Rublev e Borna Coric

Vuelta a España 2020, il direttore di corsa: “Non so se arriveremo a Madrid, al momento non ci sono impedimenti”