Basket, Serie A: quarta giornata. Trento espugna Pesaro, Cremona batte Varese



Una vittoria interna e una esterna nei due anticipi della quarta giornata di Serie A 2020-2021, e sono due successi diversamente importanti per le prospettive di classifica. Trento espugna la Vitifrigo Arena di Pesaro, trovando così la prima vittoria in questa stagione, mentre Cremona conferma le buone cose fatte vedere a Bologna e comanda dall’inizio alla fine contro Varese.

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 57-71 (8-16, 24-31, 47-53)
Primi due minuti con pochi canestri (anzi, uno, la schiacciata di Williams), e in generale per tutto il quarto d’apertura percentuali non esaltanti da ambo le parti. A questo ritmo gira meglio la Dolomiti Energia, che verso la prima sirena allunga con il valido contributo di JaCorey Williams e Pascolo. Trento continua ad allungare con il trio Williams-Maye-Martin che la porta fino al 12-25, e per lungo tempo Pesaro non riesce a trovare le chiavi per poter girare l’incontro. La Carpegna Prosciutto, però, resta a contatto nonostante lo 0/13 da tre, grazie alle buone iniziative per Cain e Delfino: all’intervallo è 24-31. I padroni di casa accorciano le distanze fino al -1 con la coppia Zanotti-Robinson, ma un paio di triple di Martin e Maye tornano a rendere ampio il divario (33-41). Pesaro ci riprova con Filipovity e Cain, poi un’altra volta con Tambone, ma l’ultima parola nel terzo periodo spetta a Morgan, che riceve da Pascolo l’assist per la tripla che brucia la sirena e che vale il 47-53 con 10 minuti da giocare. L’ultimo periodo, però, si trasforma nel territorio di Maye prima, per dare una grossa mano a Trento ad allungare, e di Morgan poi, per chiuderla definitivamente. Finisce 57-71, e non solo la squadra di coach Brienza coglie il primo successo, ma lo fa in trasferta. La VL paga un conto pesantissimo da tre: 4/33.
TOP SCORER
PESARO – Cain 15, Filipovity, Robinson, Tambone, Delfino 7
TRENTO – Maye 17, Williams 15, Morgan 9

Loading...
Loading...

VANOLI CREMONA-OPENJOBMETIS VARESE 80-67 (26-18, 47-33, 62-49)
Partenza sprint per la Vanoli, che evidentemente non paga dello spettacolo offerto a Bologna ricomincia da dove aveva finito: allunga subito (11-2, in cui si distinguono Hommes e una schiacciata imperiale di TJ Williams per il 7-2) e poi, con l’apporto di Mian, si mantiene su quella linea di vantaggio, e anzi lo aumenta fino al 26-18 sul quale si chiudono i primi dieci minuti. Con Scola in serata no, almeno nella prima metà di gara, Hommes ha gioco facile nel mantenere Cremona oltre la doppia cifra di vantaggio con i suoi 12 punti in un quarto e mezzo. Il massimo divario la formazione di casa lo trova proprio sulla sirena del secondo periodo, con la tripla da molto lontano di TJ Williams del 47-33. I padroni di casa toccano anche il +17 sul 54-37, ma a quel punto si svegliano Strautins e Scola che provano a dare un senso alla partita dell’Openjobmetis, che torna a -10 (55-45). Entra in partita anche l’altro Williams, Jarvis, a cavallo tra i due quarti finali (62-49 il parziale conclusivo del terzo), e la Vanoli continua a mantenere un margine di relativa sicurezza. A Varese entra ben poco, mentre dall’altra parte Mian firma di tabella il +18 (69-51) con 6’32” da giocare. Gli ultimi minuti trascorrono nel totale controllo da parte della squadra di coach Galbiati, che conquista il secondo successo di fila.
TOP SCORER
CREMONA – Hommes e TJ Williams 17, Mian 15
VARESE – Scola 24, Strautins 18, Morse 7

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top