Basket, Eurolega 2020-2021: il Cska vince la battaglia col Maccabi, Fenerbahce e Valencia colpi in trasferta

Si sono disputati oggi i primi tre incontri della seconda giornata di Eurolega 2020-2021 di basket e in scena sono andati ben due derby, quello di Istanbul tra Efes e Fenerbahce e quello spagnolo tra Real Madrid e Valencia. Ecco come è andata.

CSKA MOSCA – MACCABI TEL AVIV 76-72
Vince il Cska Mosca, ma soffre fino alla fine per avere la meglio di un Maccabi Tel Aviv mai domo. Parte meglio il Maccabi, che con la tripla di Wilbekin si porta sul 5-2, ma il parziale di 8-0 per il Cska dà il +5 ai padroni di casa. Due triple consecutive di Dorsey riportano avanti gli israeliani, ma poi è Hilliard a piazzare da solo un nuovo parziale che riporta il Cska a fare la lepre e il canestro di Mike James vale il +6. Nel finale accorcia il Maccabi e il primo quarto si chiude 20-15 per i russi. A inizio terzo quarto è Bender a riportare sotto gli ospiti, ma ancora una volta è un one man show, questa volta di Clyburn a riportare il Cska avanti 28-20. Il tira e molla fa tornare Tel Aviv a -2, con meno di tre minuti dall’intervallo lungo. I russi non trovano più facilmente il canestro e il primo tempo si chiude con tre punti di Dorsey per il 31-30 con cui si va al riposo. Il terzo quarto inizia sempre nel segno dell’equilibrio, con il Cska che torna a +4 con due liberi di Hackett, ma il Maccabi rimonta subito e impatta il risultato. È comunque la squadra di Mosca a fare da lepre e il quarto si chiude con il Cska avanti 45-44. Shengelia dà il +4 a Mosca, ma un parziale di 8-0 dà il vantaggio a Tel Aviv, che si porta a sua volta a +4. L’ultimo quarto è così una vera e propria battaglia. Si alzano clamorosamente le percentuali, gli attacchi la fanno da padrona e il Cska si porta a +6 a 37 secondi dalla fine. Finita? No, perché il Tel Aviv non è mai morto, le triple di Dorsey e Wilbekin danno il -2, ma due liberi di Clyburn a 10 secondi dalla fine e il rimbalzo difensivo di Hackett chiudono il discorso e Mosca vince 76-72.
TOP SCORER
MOSCA – James 25, Clyburn 19, Shengelia 8
TEL AVIV – Wilbekin 20, Dorsey 16, Zicic 13

ANADOLU EFES ISTANBUL – FENERBAHCE BEKU ISTANBUL 71-80
È il Fenerbahce a vincere il derby di Istanbul con un quarto quarto decisivo. L’inizio del match è caratterizzato dalle triple di Ulanovas che fanno volare il Fenerbahce avanti, ma l’Efes risponde con nove punti consecutivi di Simon e poi allunga ancora fino al 17-10. I padroni di casa gestiscono il buon vantaggio, ampliandolo ancora, ma un gioco da tre punti di Brown riavvicina il Fener, con Beaubois che fa fallo antisportivo a 5 secondi dalla fine e il primo quarto si chiude con l’Efes avanti 23-16. A inizio secondo quarto la tripla di Mahmutoglu riporta il Fenerbahce a -2, poi il canestro di De Colo dà il pareggio ed Hamilton fissa un parziale di 9-0 che porta gli ospiti avanti 23-25. Servono quasi quattro minuti all’Efes per trovare il canestro, da quel momento si gioca punto su punto, con le due squadre che si alternano in testa, fino alle due triple di uno scatenato De Colo che danno il +7 al Fener con cui si va al riposo. Allunga fino al 35-44 la squadra ospite, con il Fenerbahce che gestisce il vantaggio fino ai cinque punti di Beaubois riportano sotto l’Efes. Simon dà il -1, ancora due liberi di Beaubois valgono il sorpasso per i padroni di casa, ma tre triple di fila portano il Fenerbahce di nuovo avanti 50-59 e il terzo quarto si chiude con gli ospiti in vantaggio 54-61. Sono due triple, questa volte firmate Efes, a rimettere il match in equilibrio, con le due squadre che entrano negli ultimi 5 minuti con il Fener avanti di misura. Nel finale, però, accelera il Fenebahce, si porta avanti nettamente e chiude il match vincendo 71-80
TOP SCORER
EFES – Simon 24, Beaubois 12, Pleiss 8
FENERBAHCE – De Colo 20, Brown 17, Vesily 13

REAL MADRID – VALENCIA 77-93
Colpo del Valencia, che si impone nel derby spagnolo in casa del Real Madrid con un secondo tempo decisivo. Dura un quarto la resistenza di un Real in crisi, al secondo ko, che nei primi 10 minuti si impone per 19-17, ma poi vede il Valencia salire in cattedra. I padroni di casa vanno fino al 29-22 dopo tre minuti del secondo quarto, ma qui si spegne qualcosa. Un parziale di 15-2 per gli ospiti fanno volare il Valencia che va al riposo sul 39-44. Non reagisce il Real, anzi il Valencia va subito sul 41-52 e allunga ancora, andando all’ultimo break avanti 53-68. Match ormai chiuso e il Valencia negli ultimi 10 minuti controlla e chiude 77-93.
TOP SCORER
MADRID – Tavares 15, Campazzo 14, Fernandez 12
VALENCIA – Dubljevic 24, Tobey 14, San Emetrio 9

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Ravenna-Modena 1-3, Superlega volley 2020 in DIRETTA. I gialloblù sanno soffrire ed espugnano in quattro set il PalaDeAndrè

Ciclismo, Tom Dumoulin: “Se starò meglio di lui, Primoz Roglic potrebbe essere mio gregario alla Vuelta”