Tour de France 2020, Nairo Quintana: “È stato uno dei giorni più difficili della mia vita. Voglio arrivare fino a Parigi”



È un Tour de France difficile per Nairo Quintana, certamente non quello che aveva sognato. Il colombiano dell’Arkéa-Samsic sta soffrendo molto per i postumi di una caduta e ieri, nella diciassettesima tappa da Grenoble a Méribel Col de la Loze, è giunto sul traguardo con addirittura più di 25′ di ritardo dal vincitore, il connazionale Miguel Angel Lopez. Un vero e proprio calvario per Quintana, che ha chiaramente abbandonato ogni velleità di classifica e conserva però l’obiettivo di arrivare fino a Parigi, evitando il ritiro.

Al termine della tappa il 30enne nativo di Combita ha confessato tutta la propria frustrazione per una giornata infernale: È stato uno dei giorni più difficili della mia vita. Ho passato tutta la tappa dietro. Ho sofferto ancora molto, ma è una giornata che insegnerà anche a noi, perché non è mai troppo tardi per imparare. Sto soffrendo, ma rappresento anche una grande squadra, grandi partner in questo Tour de France: Arkéa e Samsic. È l’orgoglio che mi guida, anche se provo ancora dolore. Voglio finire questo Tour de France 2020 e vedere Parigi domenica.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top